April 27, 2018 / 8:46 AM / 5 months ago

Bce, professional forecaster vedono risalita più lenta inflazione

FRANCOFORTE, 27 aprile (Reuters) - L’andamento dell’inflazione della zona euro potrebbe rivelarsi più debole del previsto, mentre la crescita economica dovrebbe mostrarsi resiliente al recente rallentamento.

E’ quanto messo in evidenza dell’indagine della Banca centrale europea tra i professional forecaster, che offre sostegno all’atteggiamento paziente adottato dall’istituto centrale sui tempi di una riduzione dello stimolo monetario.

L’inflazione dovrebbe attestarsi a 1,6% l’anno prossimo e 1,7% nel 2020, stime inferiori di un decimo di punto rispetto a quelle di tre mesi fa, secondo l’indagine che ha coinvolto 58 previsori e che costituisce un punto di riferimento importante nelle decisioni della Bce.

Francoforte punta a un tasso di inflazione inferiore ma vicino al 2%. Secondo l’indagine, la crescita dei prezzi si porterà a 1,9% entro il 2022, in linea con una previsione precedente.

Le proiezioni sulla crescita del Pil della zona euro per il 2018 e il 2019 sono state entrambe migliorate di un decimo di punto rispetto a tre mesi fa, rispettivamente a 2,4% e al 2%.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below