April 19, 2018 / 1:41 PM / 5 months ago

DeA, azioni proprie disponibili per acquisizioni, progetti all'estero - AD

MILANO, 19 aprile (Reuters) - DeA Capital non esclude di utilizzare le azioni proprie per acquisizioni, nonché di annullarne in futuro una parte, e si appresta a sbarcare all’estero con il lancio di piattaforme di investimento.

E’ quanto ha detto a Reuters l’amministratore delegato dell’investment company, Paolo Ceretti.

DeA ha in portafoglio azioni proprie pari al 17,3% del capitale. E i soci hanno approvato la proposta di autorizzazione all’acquisto di altri titoli.

Conversando al termine dell’assemblea annuale degli azionisti, Ceretti ha spiegato che l’ammontare molto elevato di azioni proprie non prelude nell’immediato ad un annullamento per creare valore per i soci. “Ci manteniamo flessibili in questa fase”, ha spiegato. “In prospettiva penso che almeno una parte sarà annullata. Ma non escludiamo di poter usare queste azioni in eventuali acquisizioni; ovviamente le utilizzeremo per coinvolgere degli azionisti che vogliano restare stabilmente nel capitale, non come equivalente della cassa”.

Interpellato sulle strategie per quest’anno, l’AD ha risposto: “Manteniamo attive tutte le strategie. Il driver sarà l’espansione delle piattaforme, in termini di sviluppo di quelle esistenti e lancio di nuovi prodotti. Nel segmento degli npl e degli utp abbiamo dimostrato di avere capacità di innovazione di prodotto, sia nella parte mobiliare (con i fondi Ccr), sia nel comparto immobiliare (abbiamo appena lanciato un fondo dedicato agli npl con sottostante real estate); intendiamo proseguire, sempre in un’ottica selettiva, non saremo mai investitori mass-market”.

DeA, consolidato il mercato italiano, guarda all’espansione internazionale, sia in termini di “espansione della base degli investitori, sia come presidio dei mercati esteri: abbiamo progettti per creare presidi al di fuori dell’italia. Partiremo con delle piattaforme real estate, per poi allargarci. I mercati che guardiamo innanzitutto sono quelli più vicini, ovvero Francia, Spagna e Germania. Avremo un approccio progressivo e prudente, ma l’idea è proiettarci a livello internazionale”.

L’investment company, infine, continuerà a cavalcare l’onda delle spac. Dopo Crescita, che ha completato la business combination, e IDeAmi, che “ha due anni di tempo”, DeA ritiene “che il segmento sia interessante e complementare rispetto al private equity. Ragionevolmente, al di là di un affollamento che si sta creando sul mercato, proseguiremo”.

(Massimo Gaia)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below