March 20, 2018 / 12:56 PM / 4 months ago

Sirti vede fatturato 2020 a 743 mln e crescita ebitda margin, valuta M&A

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Sirti punta ad incrementare il fatturato a 743 milioni nel 2020 dai 673 milioni dell’anno scorso, portando l’ebitda margin al 7,8% dal 4,4% attuale.

Sono le previsioni finanziarie contenute nel piano strategico 2018-2020 della società attiva nel mercato delle infrastrutture.

Controllata al 100% da Pillarstone — società di investimento a supporto di banche e imprese, fondata nel 2015 da Kkr e da John Davison —, Sirti intende seguire due direttrici strategiche, come ha spiegato l’amministratore delegato, Roberto Loiola, in carica dal settembre scorso. “Lo sviluppo di un business diversificato, tramite il rafforzamento di quattro business unit (telco infrastructures, ict, transportation, energy & utilities)”, ha detto l’AD, “e la trasformazione competitiva dell’azienda, con l’obiettivo di adeguarla alle nuove sfide del mercato”.

All’attività tradizionale di Sirti, fondata da Vittorio Tedeschi e Pietro Pirelli nel 1921 per costruire la rete telefonica, si affiancano i trasporti (area presidiata anche attraverso un prodotto per il segnalamento ferroviario), le reti energetiche (dove intende entrare nelle infrastrutture idriche e gas) e l’ict (cloud, edge computing, data center, cybersecurity).

Loiola e Davison, presidente di Sirti, hanno posto l’accento sulla crescita per linee esterne, in particolare nel settore energy e utilities e nell’ict. L’attività di M&A nell’ict, in particolare, ha affermato l’AD, “è la priorità numero uno, vogliamo crescere dimensionalmente; ma non abbiamo dossier attivi”.

Attualmente presente in Austria, Spagna, Polonia, Romania, Arabia Saudita, Qatar ed Emirati, Sirti vuole crescere all’estero, “ma dobbiamo decidere in che maniera e dove”, ha precisato Loiola. “Sicuramente accompagneremo i nostri clienti nella crescita internazionale”. I principali clienti di Sirti sono Tim e tutti gli operatori di tlc, Enel e varie utilities, il gruppo Ferrovie dello stato. “Stiamo guardando alla Germania”, ha aggiunto l’AD, “ma non abbiamo deciso se e come entreremo”.

Inoltre, Loiola ha detto di voler crescere nel settore banche e assicurazioni, “magari tramite un’acquisizione”. E ha negato un interesse per Retelit: “E’ solo un cliente”.

Dal punto di vista finanziario, Sirti aveva chiuso il 2016 con un fatturato di 600 milioni e un ebitda margin del 4,6%. L’anno scorso i ricavi sono saliti a 673 milioni, ma la marginalità lorda è scesa al 4,4%. Quest’anno è previsto un fatturato stabile e una marginalità in crescita al 5,1%. Nel 2019 i ricavi dovrebbero salire a 696 milioni e l’ebitda margin al 6,7%. Nel 2020 i ricavi sono stimati a 743 milioni, con una marginalità lorda del 7,8%.

La diversificazione del business porterà ad una riduzione del peso sui ricavi delle tlc, che nel 2020 scenderanno al 54% dal 72% attuale. Viceversa, sono stimati incrementi per energia (al 9% dal 4%), ict (al 20% dal 18%) e trasporti (al 17% dal 7%). Sono previsti investimenti in ricerca e sviluppo per 30 milioni.

A chi faceva notare che, in termini assoluti, il piano implica una riduzione del fatturato delle tlc, chiedendo se è una conseguenza delle previsioni sugli investimenti nel settore, Loiola ha risposto che “ci sono punti di domanda sui clienti”. E se su OpenFiber “non abbiamo dubbi”, per quanto riguarda Tim “è ignota l’entità degli investimenti”. Detto questo, l’AD ha definito le stime “prudenziali”, aggiungendo che Sirti è pronta “a numeri ben più alti”.

Davison, infine, non ha risposto ad una domanda su un ritorno a Piazza Affari di Sirti: “Non abbiamo piani specifici. Dobbiamo lavorare duramente. Abbiamo una visione a lungo termine, siamo pazienti. Se faremo bene”, ha argomentato, “tra 3, 4, 5, 6 anni avremo a disposizione varie opzioni, tra cui la quotazione, l’ingresso di altri investitori, un’operazione di consolidamento”.

(Massimo Gaia)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana, con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon le parole “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below