March 12, 2018 / 6:50 PM / 4 months ago

Cottarelli: io premier ? Più facile centravanti dell'Inter

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Carlo Cottarelli, ex-commissario per la spending review, si schernisce rispetto allo scenario politico tratteggiato oggi dal quotidiano ‘La Stampa’ che lo vedrebbe a capo di un governo di scopo appoggiato dalla gran parte dei partiti.

“Più facile che mi chiamino a fare il centravanti dell’Inter al posto di Icardi” ha risposto a una domanda su quanto scritto dal quotidiano torinese.

Secondo ‘La Stampa’, un governo “di tutti e di nessuno” avrebbe bisogno di una guida autorevole su cui possa convergere il via libera dei diversi partiti. E Cottarelli potrebbe, per il quotidiano, essere il punto d’arrivo di questo processo.

Prima delle elezioni Cottarelli aveva reso noto di essere stato contattato da più partiti per un ruolo nell’esecutivo, ma di voler anteporre a una sua decisione la verifica sulla bontà economica dei programmi di governo.

“Se noi continuiamo a pensare a giorni alterni che i problemi dell’economia italiana siano colpa di una congiura internazionale o di quei cattivoni dell’Ue (i problemi) non si risolvono” ha ammonito Cottarelli durante un incontro di presentazione del suo libro ‘I sette peccati capitali dell’economia italiana’.

L’ex-commissario per la spending review rimane critico, come prima del voto del 4 marzo, sulle intenzioni dei partiti. “Non voglio essere pessimista...ma viste tutte le promesse in una direzione, andare al di là dello status quo (sulla revisione della spesa) sarà difficile” ha aggiunto.

TASSE

Cottarelli si mostra realista sul tema tasse. “Se si reintroducesse l’Imu si potrebbero tagliare altre tasse ma la reintroduzione non ha possibilità di successo, non la metterei tra le cose da fare” ha commentato oggi.

“La flat tax non va demonizzata ma la complicazione del nostro sistema fiscale deriva dalla difficoltà di calcolare la base imponibile non dal numero delle aliquote; non è vero che non è progressiva perché ci sarebbe una no-tax area ma penalizzerebbe la classe media” ha poi aggiunto a proposito del cavallo di battaglia fiscale del centrodestra.

Eventuali risorse da investire andrebbero messe “nel capitale sociale del Sud per portarle al livello di quelle del Nord” secondo il direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici dell’Università Cattolica di Milano.

REDDITO CITTADINANZA

Rispetto all’impegno elettorale del M5s sul reddito di cittadinanza Cottarelli ha ricordato che “in tutti i Paesi ci sono forme di sostegno a disoccupati e sfortunati”.

“Quello che non ci deve essere è il sussidio a non fare niente: se le agenzie per il lavoro non riescono a offrire proposte di lavoro e io me ne sto a casa col sussidio, questo diventa un disincentivo al lavoro” ha concluso.

(Elvira Pollina)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below