February 26, 2018 / 3:27 PM / 9 months ago

Eni-Saipem Algeria, pm Milano chiede 6 anni e 4 mesi per Scaroni, 900.000 sanzione per Eni e Saipem

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - Il pm di Milano Isidoro Palma ha chiesto la condanna a 6 anni e 4 mesi di reclusione per l’ex AD di Eni Paolo Scaroni, nell’ambito del processo che lo vede accusato di corruzione internazionale per presunte tangenti pagate in Algeria.

L’accusa ha inoltre chiesto per le società Eni e Saipem , che rispondono per la violazione della legge 231 del 2001 sulla responsabilità degli enti per reati commessi dai propri dipendenti, una sanzione di 900mila euro ciascuna.

Al centro del processo c’è un presunto pagamento di 197 milioni di euro di tangenti in Algeria per far ottenere a Saipem appalti da 8 miliardi di euro e per far ottenere a Eni l’autorizzazione del ministro dell’Energia algerino ad acquistare la società canadese Firs Calgary Petroleums, titolare dei diritti per lo sfruttamento di un giacimento algerino e far estendere la concessione di sfruttamento.

I diversi fatti contestati vanno dal 2007 al 2010. Scaroni e tutti gli imputati hanno sempre respinto ogni addebito.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below