February 7, 2018 / 7:31 AM / 9 months ago

BORSE ASIA-PACIFICO piatte dopo calo future su S&P 500

 INDICI                        ORE  8,20    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                     568,69       0,05     569,62
 TOKYO                         21.645,37    0,16     22.764,94
 HONG KONG                     30.422,25    -0,57    29.919,15
 SINGAPORE                     3.395,18     -0,33     3.402,92
 TAIWAN                        10.551,54    1,42     10.642,86
 SEUL                          2.396,56     -2,31    2.467,49
 SHANGHAI COMP                 3.309,58     -1,81    3.307,17
 SYDNEY                        5.876,80     0,75     6.065,10
 MUMBAI                        34.174,43    -0,06    34.056,83
    7 febbraio (Reuters) - I mercati azionari dell'area Asia-Pacifico sono oggi
piatti, dopo che i guadagni realizzati nella prima parte della seduta sono stati
annullati dal calo dei future sulla borsa Usa. È il segno che dopo due giorni di
perdite sui mercati globali dovute ai timori per una ripresa dell'inflazione - e
una politica di aumenti dei tassi più serrata da parte delle banche centrali -
sui mercati resta l'ansia.
    ** L'indice MSCI, che non comprende la borsa giapponese,
alle 8,20 circa guadagna lo 0,05%. TOKYO ha chiuso in rialzo di quasi lo
0,2%.
    "Se guardiamo ad alcuni dei fattori della recente volatilità - la correzione
naturale e il sell-off dei bond - non ne vediamo alcuno che contribuisca a un
lungo periodo di estrema volatilità", dice Tom Kenny, senior economist di ANZ.
"La correzione è probabilmente uno sviluppo salutare e non riflette un
peggioramento delle prospettive macroecomiche".
    ** Gli investitori hanno colto il segnale del rimbalzo di Wall Street, che
ieri ha chiuso in forte rialzo, ma si sono poi impauriti dopo il calo dello 0,3%
negli scambi in Asia degli E-Mini future sull'indice S&P 500.
    "L'unica sorpresa sull'attuale volatilità è che non sia accaduta prima.
Normalmente, anche con un mercato nel segno del toro, gli investitori dovrebbero
aspettarsi un sell-off del 10% o maggiore a un certo punto", dice Richard
Titherington, chief investment officer di EM Asia Pacific Equities per J.P.
Morgan Asset Management. "Mentre un calo importante del mercato è possibile, non
è nelle nostre attuali attese. Il contesto di economia globale in crescita, un
dollaro Usa debole e un aumento nei profitti globali, restano tutti fattori di
supporto".
    ** SHANGHAI ha chiuso in perdita dell'1,8%, HONG KONG, perde
lo 0,65%. Prada perde lo 0,8%.
    ** SYDNEY ha invece tenuto la barra e ha chiuso in rialzo dello
0,75%, grazie ai titoli legati ai materiali estrattivi.
    ** MUMBAI è piatta, dopo che la seduta era cominciata in modo
positivo. La borsa indiana ha registrato sei sedute negative consecutive.
    ** SEUL ha chiuso in calo, ai minimi da quattro mesi, a causa delle
vendite da parte degli investitori stranieri.
    ** TAIWAN, colpita da un terremoto che ha fatto anche alcune vittime
nella meta turistica di Hulien, ha chiuso in rialzo dell'1,4%; SINGAPORE
è in leggero calo dopo però che in corso di seduta è arrivata a crescere
dell'1,6%, maggiore aumento intraday dal luglio 2017.
    
     
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana  con quotazioni, 
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon  la
parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below