January 12, 2018 / 10:46 AM / 10 months ago

MONETARIO-Aumenta attesa rialzo tasso deposit facility dopo verbali Bce

MILANO, 12 gennaio (Reuters) - Sono salite le aspettative di un rialzo sulla deposit facility Bce a seguito della pubblicazione dei verbali dell’ultimo meeting della banca centrale, anche se resta nel complesso improbabile un intervento sul tasso principale prima di fine 2018.

** I resoconti del consiglio di dicembre, diffusi ieri, preannunciano che in tempi brevi avverrà una riformulazione della ‘forward guidance’ sui tassi in direzione meno espansiva, avviando di fatto il percorso di normalizzazione della politica monetaria di Francoforte.

** “Ieri c’è stata una reazione sulla curva Ois che si è irripidita, ma senza segnalare un sostanziale cambio delle aspettative di mercato” commenta il tesoriere di una banca italiana. “Che la Bce cominci ad aggiustare il proprio messaggio è prevedibile e, a pensarci bene, anche salutare”.

** Al momento la curva dei futures Eonia proietta una probabilità di circa il 70% di un rialzo di 10 centesimi del tasso sulla deposit facilty Bce — attualmente fissato a -0,4% — entro dicembre 2018, contro il 50% indicato la settimana scorsa.

** “Un intervento sul tasso principale sarà comunque successivo, dunque molto probabilmente non se ne parla prima del 2019” prosegue il tesoriere.

** Per quel che riguarda invece il brevissimo, la situazione rimane assolutamente stabile, con tassi ancorati alla soglia di -0,40%. L’eccesso di liquidità nel sistema è di circa 1.870 miliardi di euro ed è destinato a crescere ancora, sebbene più lentamente essendo passati gli acquisti mensili del Qe, con l’inizio dell’anno nuovo, da 60 a 30 miliardi.

** Intorno alle 11,30 su General Collateral Italia , l’overnight gira a -0,40%, il tom/next a -0,405%, lo spot/next a -0,41%. “Con questo eccesso i tassi non possono che stare lì” osserva il tesoriere.

** Nel finanziamento principale di martedì scorso la Bce ha assegnato fondi per circa 3 miliardi, cifra molto simile a quella in rientro. La stima del benchmark fornita dalla banca centrale è negativa per 598 miliardi.

** Secondo i dati diffusi in settimana da Bankitalia, in dicembre è rimasta pressoché invariata l’esposizione delle banche italiane ai pronti contro termine Bce, poco sopra i 250 miliardi complessivi, importo quasi interamente legato ai finanziamenti a più lungo termine.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below