December 20, 2017 / 10:21 AM / 7 months ago

Eni Nigeria, a giudizio società, Shell, Descalzi e Scaroni - fonti

MILANO, 20 dicembre (Reuters) - Il Gup di Milano Giusy Barbara ha stabilito oggi il rinvio a giudizio, tra gli altri, di Eni, del suo AD Claudio Descalzi e del predecessore Paolo Scaroni, di Shell e di quattro suoi ex manager per corruzione internazionale sul caso delle presunte tangenti Eni in Nigeria.

Lo hanno riferito fonti legali al termine dell’udienza preliminare che si è tenuta al tribunale di Milano.

Il giudice ha stabilito che il processo inizierà il prossimo 5 marzo davanti alla X sezione penale del tribunale di Milano.

L’inchiesta dei pm, coordinati dal procuratore aggiunto Fabio De Pasquale, ipotizza il pagamento di tangenti per 1,3 miliardi di dollari per l’acquisto da parte di Eni e Shell della licenza per l’esplorazione del campo petrolifero Opl-245 in Nigeria.

Andranno a processo Eni e Shell (imputate per effetto della legge 231 sulla responsabilità delle società) e altre 13 persone, fra le quali Descalzi e Scaroni e l’ex presidente della Shell Foundation ed ex direttore esecutivo per esplorazione e produzione di Shell, Malcolm Brinded.

Tutti gli imputati hanno sempre ribadito la propria estraneità alle accuse.

(Emilio Parodi)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below