December 15, 2017 / 12:58 PM / a year ago

Eni-Total-Novatek, governo Libano punta a 55-71% ricavi in 2 blocchi

BEIRUT, 15 dicembre (Reuters) - Il governo del Libano si aspetta di ricevere tra il 55% e il 71% dei ricavi prodotti da due blocchi offshore dove un consorzio internazionale di cui fa parte Eni intende effettuare esplorazioni per petrolio e gas naturale.

Lo ha detto il ministro per l’Energia del Paese, Cesar Abi Khalil.

Ieri il governo libanese ha approvato l’offerta per l’esplorazione offshore da parte del consorzio di cui, oltre alla major italiana, fanno parte anche la francese Total e la russa Novatek.

Sulla base dell’offerta, lo Stato riceverà circa il 65-71% dei ricavi del blocco energetico offshore numero 4 e il 55-63% dal blocco numero 9, secondo quanto ha riferito il ministro per l’Energia.

Abi Khalil ha spiegato che il consorzio potrà perforare cinque pozzi in ciascun blocco.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below