December 4, 2017 / 1:01 PM / 7 months ago

Eni, in Alaska processo avviato con Obama, no tempistica inizio perforazioni -AD

MILANO, 4 dicembre (Reuters) - La possibilità per Eni di trivellare dei pozzi al largo dell’Alaska era già stata concessa dalla precedente amministrazione Obama e comunque non c’è ancora una tempistica certa sull’avvio.

È quanto ha detto l’AD Claudio Descalzi a margine di una presentazione.

“In Alaska era un processo già in atto, che parte da una isola artificiale. Si tratta di un pozzo in filling, una cosa normale che non ha niente a che vedere con i pozzi di grossa esposizione offshore”, ha spiegato il numero uno di Eni.

Che ha aggiunto: “ È come se fosse a terra e non è che la precedente amministrazione Obama aveva detto di no. Era un processo già accolto dalla precedente amministrazione. Non c’è nulla di particolarmente eclatante, forse perché c’è di mezzo Trump”.

Sull’avvio delle trivelle Descalzi ha detto di non sapere “quando inizieremo la perforazione, facciamo 400 pozzi all’anno e questo è uno di quelli non so neanche quando iniziano. Il pozzo parte da un’isola artificiale tranquillissima e normale”.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below