October 19, 2017 / 3:17 PM / 9 months ago

ThyssenKrupp, Cassazione boccia ricorsi manager, conferma condanna - fonte

ROMA, 19 ottobre (Reuters) - La Cassazione ha dichiarato inammissibili i ricorsi straordinari presentati dall’ex AD e da tre ex dirigenti della ThyssenKrupp contro la condanna definitiva pronunciata dalla Suprema corte nel maggio 2016 per il rogo nello stabilimento torinese del gruppo, in cui nel 2007 persero la vita sette operai.

Lo riferisce una fonte giudiziaria.

Secondo la terza sezione penale della Cassazione, “appare di tutta evidenza che la sentenza è del tutto esente da quegli errori che, con argomentazioni palesemente infondate, il ricorrente ritiene di rilevare nella motivazione”, si legge in una delle quattro ordinanze depositate oggi, vista da Reuters.

L’ex AD della ThyssenKrupp in Italia, Harald Espenhahn, nel 2016 è stato condannato in via definitiva per omicidio e incendio colposo con colpa cosciente a 9 anni e 8 mesi, assieme agli altri ricorrenti (6 anni e 10 mesi di carcere per due di loro e 7 anni e 6 mesi per il terzo) e ad altri due ex dirigenti.

In primo grado gli imputati erano stati condannati a pene comprese tra 10 anni e 10 mesi e 16 anni, poi ridotte in appello e in appello bis.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below