July 6, 2017 / 10:14 AM / a year ago

Mediaset disponibile a cedere ultimo anno Champions a Sky, no trattative

MONTE CARLO, 6 luglio (Reuters) - Mediaset sarebbe disponibile a cedere i diritti delle partite di Champions League della prossima stagione a Sky ma al momento una trattativa vera e propria non è in corso.

E’ quanto ha detto l’AD e vicepresidente del Biscione, Pier Silvio Berlusconi, nel corso della presentazione dei palinsesti per il 2017-2018.

Alla domanda se, vista la recente aggiudicazione per il triennio 2018-2021, Sky sia interessata a rilevare il pacchetto di partite di Champions della prossima stagione, “bisogna chiederlo a loro, una trattativa non è in corso, vediamo”, ha detto Berlusconi. Nessuna indicazione su quale potrebbe essere il prezzo della cessione, “...però se ci fanno un’offerta”, ha aggiunto il Cfo, Marco Giordani, evidenziando che, da sempre, i due gruppi si parlano.

Il pacchetto potrebbe interessare anche alle società di tlc, “si sente che sta succedendo qualcosa. Le telco sono pronte a fare la mossa. I grandi gruppi vogliono gli eventi per portare abbonati, ma non ci sono accordi”, per Berlusconi.

Per la prossima stagione, l’ultima con la Champions League per la pay tv Premium, Mediaset punta a migliorare la redditività, mettendo in conto un calo di abbonati e ricavi.

“Premiun sta continuando a lavorare e stiamo sempre intorno ai 2 milioni di abbonati. Per i diritti del campionato di serie A giocheremo la nostra partita e faremo di tutto per dare agli abbonati Premium la migliore offerta di calcio possibile, ma nel piano presentato a Londra c’è una Premium senza calcio, con gli abbonati che scendono vertiginosamente, intorno ai 500mila. Oggettivamente il mercato della pay non si è mosso ed è destinato a non crescere o a crescere pochissimo”, ha spiegato Berlusconi.

Ieri sera Mediaset ha presentato una nuova piattaforma digitale, “Mediaset play” che a partire dal prossimo anno consentirà, cliccando sui canali del Biscione (o direttamente su tablet e telefonino) di rivedere trasmissioni andate in onda sulla stregua di Rai play. Il servizio sarà offerto gratuitamente con la possbilità anche di averlo a pagamento senza pubblicità, modello Spotify.

Di fatto il messaggio che viene da Monte Carlo è quello di una progressivo passaggio dalla pay tv tradizionale a un modello di tv generalista con richiami al web.

“A oggi è troppo presto per capire se Premiun andrà totalmente in quella direzione verso Infinity, ha un pacchetto di intrattenimento importante e va avanti con quello. Certo, ci dirigiamo verso un’offerta di prodotti a pagamento”, ha aggiunto Berlusconi che ha ripercorso l’avventura del Biscione nella pay tv culminata nell’accordo per cedere la pay a Vivendi, poi saltato.

“Con Premium siamo stati abbastanza innovativi, oggi siamo convinti che la pay tv classica, abbonamento alto e tanti canali lineari, sia un pochino arrivata. Vive solo per i grandi eventi sportivi che costano cifre folli, con il calcio si perde sempre: se non lo prendi perdi abbonati, se lo prendi perdi i soldi per gli investimenti”, ha sottolineato.

In sostanza, per il Biscione il numero di abbonati non è più una priorità, ma quello che conta è massimizzare i margini. Il mercato è profondamento cambiato: anni fa la stima era di un potenziale clienti intorno ai 12 milioni per la pay tv, oggi “siamo fermni a 6,5 milioni”.

E su questo è stato ancora più preciso il Cfo, Marco Giordani: “Il trend di ricavi in calo proseguirà: abbiamo eliminato il pacchetto bambini che ci ha fatto perdere ricavi e abbonati, ma i margini salgono. A breve sarà lanciata una nuova politica commerciale che terrà presente che fra un anno non ci sarà più la Champions League. Per questo ci aspettiamo un anno con un miglioramento dei margini e un calo di abbonati e ricavi”.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below