July 3, 2017 / 4:59 PM / a year ago

Bce innervosita da mercati, ora cauta su cambiamenti a meeting luglio - fonti

FRANCOFORTE, 3 luglio (Reuters) - Preoccupati dalla reazione dei mercati, alcuni esponenti della Banca centrale europea sono dubbiosi sull’eventualità di segnalare al meeting di luglio che Francoforte si sta muovendo nella direzione di abbandonare la propria politica monetaria accomodante.

Da una conversazione con sei funzionari di banche centrali della zona euro è emerso che Francoforte non ha visto di buon occhio il rialzo dell’euro e dei tassi dei governativi europei dopo che il presidente della Bce Mario Draghi la scorsa settimana ha aperto la porta a modifiche della politica monetaria.

Cauti di fronte a un indebolimento della ripresa economica, alcuni esponenti del board Bce sono più timorosi di eliminare la garanzia di Francoforte sul potenziamento o prolungamento del Qe se necessario per riportare l’inflazione verso l’obiettivo di poco sotto il 2%.

E’ pressoché certo che tale modifica venga discussa in occasione del meeting del 20 luglio. Ma l’eliminazione di questa frase verrebbe probabilmente interpretata dai mercati come un segnale che la Bce sta preparando un percorso di graduale riduzione del programma di acquisto titoli.

“Dobbiamo vedere come si comportano i mercati da oggi al meeting”, ha detto una delle fonti. “Meglio eccedere sul fronte della cautela”.

Un portavoce Bce ha preferito non commentare.

Con l’inflazione oltre l’1% e l’economia della zona euro robusta come non mai negli ultimi anni, in generale i funzionari sono d’accordo nel dire che la situazione è pronta per una graduale normalizzazione della politica Bce ma non lo sono sulle tempistiche.

All’ultimo meeting di giugno, Francoforte ha chiuso la porta alla possibilità di nuovi tagli dei tassi assumendo un approccio più positivo sulle prospettive dell’economia della zona euro.

Il mercato si è mosso di conseguenza di fronte a queste modifiche e gli economisti si aspettano che gli esponenti del board possano a breve eliminare la frase “ad aumentare il programma in termini di ampiezza e/o durata” se necessario.

Tuttavia i funzionari che hanno parlato con Reuters non sono così sicuri che questo scenario possa concretizzarsi al meeting del 20 luglio.

“Ero quasi certo che avremmo eliminato quei riferimenti al meeting di luglio ma dopo la reazione del mercato alle parole di Draghi ne sono meno sicuro”, ha detto uno dei funzionari.

Un’altra fonte ha suggerito che una soluzione potrebbe essere rappresentata dallo spezzare in due la frase con l’eliminazione della parte che segnala l’incremento degli acquisti o in alternativa quella che evidenzia il prolungamento, lasciando aperta la porta a un’ulteriore modifica a settembre quando la Bce diffonderà anche le nuove stime di crescita e inflazione.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below