April 19, 2017 / 3:27 PM / a year ago

Atlantia con Abertis centrerebbe target strategico, ma non a qualsiasi prezzo -fonte

ROMA, 19 aprile (Reuters) - La possibile conquista amichevole di Abertis da parte di Atlantia creerebbe un gruppo che ha circa il 60% dell’Ebitda fuori dall’Italia, superando e con largo anticipo sui tempi il principale obiettivo strategico del gruppo italiano. Ma se l’operazione si farà, non sarà fatta a qualunque prezzo.

Così una fonte finanziaria che segue il dossier, ancora nella sua fase preliminare, descrive il principale motivo di una eventuale acquisizione spagnola di Atlantia, assistita per ora senza mandato formale da due advisor.

Abertis stanotte ha rivelato che le due società hanno iniziato a parlare delle possibili alternative per un’integrazione, tra cui un’Opa sul gruppo spagnolo, da pagarsi in cash, azioni o una combinazione delle due, senza però giungere ad alcuna conclusione. Anche Atlantia ha confermato i contatti.

L’AD di Atlantia Giovanni Castellucci, che venerdì probabilmente parlerà all’assemblea degli azionisti anche di questa opzione strategica, da un paio di anni ha indicato chiaramente la direzione di marcia: aumentare l’esposizione al Pil globale. Entro il 2020 Atlantia punta ad avere almeno il 50% dell’Ebtida fuori dall’Italia. Oggi il contributo estero al margine operativo di gruppo è il 25%.

“Con questa operazione supererebbe da subito il target del piano, avrebbe oltre il 60% di Ebitda da estero”, spiega la fonte, che però chiarisce che i contatti sono preliminari e che non si chiuderebbe a tutti i costi.

Il nuovo gruppo avrebbe una capitalizzazione di circa 35 miliardi di euro e ricavi oltre 10 miliardi.

Un’operazione descritta come acquisizione amichevole, “implica che Atlantia non sia disposta a farla qualunque prezzo”, dice.

Atlantia sta per definire la cessione di un 15% della sua Autostrade per l’Italia e secondo una fonte bancaria che chiede di non essere citata, potrebbe anche decidere di alzare al 20% la quota da cedere in vista di questa operazione strategica. In gara sarebbero rimasti in quattro e secondo la fonte ci sarebbe chi è interessato a comprare di più.

Ieri il titolo Atlantia ha perso quota sulla notizia e oggi dopo aver appreso i pochi possibili dettagli, il mercato appare avere più dubbi che certezze sull’operazione. La quotazione ha avuto forti oscillazioni attorno alla parità e Atlantia vale verso le chiusura 23,2 euro, in rialzo di 0,5%, mentre Abertis perde circa 3% a 15,825 euro.

Santander, come altri broker oggi, concorda che con questo deal Atlantia riuscirebbe in un colpo a raggiungere l’obiettivo strategico rafforzando la sua presenza in mercati interessanti (Brasile e Cile).

La fonte bancaria ricorda che prendendo Abertis, Atlantia avrebbe in Francia Sanef, il secondo concessionario autostradale che ha il 22% della rete francese e ricavi per 1,6 miliardi nel 2016.

Ma gli analisti della banca spagnola, come pure Exane vedono poche sinergie che giustifichino il prezzo che dovrebbe pagare il gruppo italiano.

La fonte finanziaria parla invece di “forte complementarietà tra Atlantia e Abertis”. Cita le concessioni, quelle lunghe di Atlantia che durano in media 23-24 anni rispetto a quelle di Abertis con scadenze più ravvicinate. Poi Atlantia è meno indebitata (meno di Abertis e meno della media dei competitor), ha un migliore rating e migliore capacità di finanziamento sul mercato. “Il gruppo che risulterebbe dalla fusione può finanziare meglio Abertis, senza mettere in discussione il merito creditizio di Atlantia”.

Il maggiore azionista di Abertis, la Caixa, secondo diverse fonti di mercato potrebbe avere interesse a monetizzare parte della sua quota, superiore al 20%, restando nel capitale accanto a un socio industriale.

Poi, rispetto al 2006, quando il governo italiano fece saltare a un passo dal traguardo un merger a guida spagnola, i rischi politici sembrano ridotti.

Abertis ha appena rimesso piede in Italia comprando da Intesa SP e Astaldi il controllo della Serenissima e nel cda del colosso spagnola siede l’ex premier Enrico Letta come indipendente.

(Stefano Bernabei)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below