February 20, 2017 / 6:54 PM / a year ago

PUNTO 1-Alitalia, sindacati: governo preoccupato, pronto a convocazione

(Aggiunge dichiarazioni sindacalisti e nota governo)

ROMA, 20 febbraio (Reuters) - Il governo, preoccupato per la situazione finanziaria, è disponibile a convocare a breve la compagnia aerea, ma nell’immediato vuole evitare che la società sostituisca il contratto di lavoro, scaduto a fine 2016, con un regolamento applicato unilateralmente.

“Il governo è disponibile a convocare a ore l’azienda”, ha riferito il segretario generale Fit-Cisl, Antonio Piras, al termine della riunione con i ministri delle Infrastrutture Graziano Delrio, del Lavoro Giuliano Poletti e dello Sviluppo Carlo Calenda.

“Se farà un passo indietro su tutto cancelleremo lo sciopero, che per ora è confermato”, ha precisato.

Il ministero delle Infrastrutture, che ha ospitato l’incontro, in serata ha diffuso un comunicato in cui si legge che “il governo ha preso atto delle istanze espresse e si è impegnato ad affrontare il tema della ultrattività del contratto collettivo nazionale in un incontro da fissare prossimamente con l’azienda”.

L’astensione dal lavoro è prevista il 23 febbraio per quattro ore. Nelle scorse settimane sono saltate le trattative con Alitalia sul rinnovo del contratto di lavoro.

Governo e sindacati aspettano i dettagli del piano industriale messo a punto dall’AD Cramer Ball che prevede tagli di costi e personale nel tentativo di dare una nuova fisionomia alla gestione, in forte perdita, della compagnia aerea.

Nel corso dell’incontro, secondo quanto riferito da Nino Cortorillo, segretario generale di Filt-Cgil, il governo ha detto di essere “preoccupato della situazione aziendale, che segue quotidianamente”.

Secondo Delrio, ha aggiunto il sindacalista, l’azienda potrebbe ritrovarsi a breve “nella situazione di scarsa liquidità in cui si è trovata a metà dicembre quando si è reso necessario un intervento sul patrimonio”.

A dicembre i soci hanno deciso una iniezione di liquidità a breve chiedendo tagli sui costi.

Il cda di Alitalia della settimana scorsa ha deliberato che il piano sarà presentato entro fine mese.

Cortorillo ha aggiunto che “il governo si aspetta che il piano arrivi nella prima settimana o nella prima decade di marzo”.

L’esecutivo si è detto disponibile ad avviare una discussione su eventuali misure di riduzione del personale solo dopo aver esaminato il piano.

Secondo Ball, la compagnia punta a una riduzione dei costi di almeno 160 milioni di euro nel 2017.

I principali soci italiani di Alitalia sono UniCredit e Intesa Sanpaolo che posseggono il 51% della compagnia. Il restante 49% è in mano alla compagnia emiratina Etihad.

(Alberto Sisto)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below