February 27, 2020 / 3:22 PM / 3 months ago

Eni, accordo con partner per riavvio impianto gas naturale liquefatto in Egitto

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - Eni ha raggiunto un accordo con i partner per risolvere amichevolmente le dispute pendenti di Union Fenosa Gas, consentendo il riavvio dell’impianto di gas naturale liquefatto di Damietta in Egitto.

E’ quanto si legge in un comunicato della società petrolifera italiana.

Gli accordi prevedono la ristrutturazione societaria della stessa Union Fenosa Gas, i cui asset saranno ripartiti fra i soci Eni e Naturgy.

In particolare, si legge nel comunicato, la partecipazione di Union Fenosa Gas nell’impianto di Damietta (80%) sarà trasferita per il 50% ad Eni e per il 30% ad EGAS. La ripartizione degli azionisti di SEGAS sarà quindi Eni 50%, EGAS 40% e EGPC 10%. Eni inoltre subentrerà nel contratto di acquisto del gas naturale destinato all’impianto e riceverà diritti di liquefazione corrispondenti, aumentando così i volumi di Gnl in portafoglio di 3,78 miliardi di metri cubi all’anno.

L’impianto di liquefazione, di proprietà della società Segas, partecipata al 40% da Eni attraverso Union Fenosa Gas (50% Eni e 50% Naturgy), ha una capacità di 7,56 miliardi di metri cubi all’anno ma è fermo dal novembre del 2012.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below