October 15, 2019 / 1:32 PM / 2 months ago

RPT-Italia, economia in stallo quest'anno, lieve ripresa in 2020 - Fmi

(Aggiusta story number)

MILANO, 15 ottobre (Reuters) - Quest’anno si chiuderà per l’economia italiana con una crescita nulla destinata a una modesta accelerazione il prossimo, quadro deteriorato che riflette il parallelo rallentamento delle voci consumi e scenario macro internazionale oltre che un bilancio meno espansivo.

Lo scrive il Fondo monetario internazionale nel World Economic Outlook, che rispetto alle stime dell’aggiornamento di fine luglio corregge a zero da 0,1% l’attesa sul Pil 2019 e a 0,5% da 0,8% quella sulla crescita 2020.

“Nel caso dell’Italia sono state riviste al ribasso le prospettive sia sul 2019 sia sul 2020, a causa del rallentamento dei consumi privati, di un minore stimolo da parte della politica economica e di un indebolimento del quadro macro internazionale” si legge nel rapporto.

Basate sul Def di aprile licenziato dal precedente esecutivo gialloverde, senza incorporare quindi la nota di aggiornamento di fine settembre né la bozza della manovra per l’anno prossimo al vaglio del consiglio dei ministri di questa sera, le stime Fmi delineano invece una relativa schiarita sul fronte dei conti pubblici.

Rispetto a sei mesi fa, alla precedente versione Weo datata 9 aprile, le aspettative del Fondo sono di un deficit pari a 2% del Pil quest’anno (2,7% la proiezione di aprile) e 2,5% il prossimo. Cala intanto a 1,5% da 2,1% la previsione sul disavanzo strutturale. Di poco migliorativa rispetto alle stime precedenti anche l’attesa per il debito, visto a 133,2% da 133,4% nel 2019 e 133,7% da 134,1% nel 2020.

Nel medio termine, ricorda il Fondo in un monito certamente già sentito, è comunque imperativo per paesi altamente indebitati e con elevate necessità di raccolta come l’Italia garantire un percorso di sostenibile rientro del debito pubblico.

Le ultime indicazioni Fmi — precisa una nota del rapporto — scontano il disinnesco della clausola che farebbe scattare da gennaio l’aumento automatico dell’Iva, scenario che il Conte-bis ha più volte garantito sostenendo che le risorse per le coperture sono già state reperite.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below