September 13, 2018 / 3:37 PM / 2 months ago

PUNTO 1-Carige, Malacalza salito al 27,5%, valuta se comprare ancora

(aggiunge dettagli)

MILANO, 13 settembre (Reuters) - Malacalza Investimenti ha incrementato la sua partecipazione in Banca Carige portandola al 27,555% il 7 settembre scorso, quindi in tempo utile per il deposito in vista dell’assemblea della prossima settimana sul rinnovo del Cda della banca.

E’ quanto emerge dagli aggiornamenti Consob sulle partecipazioni rilevanti mentre in una dichiarazione resa alla stessa Autorità, Malacalza Investimenti afferma che si riserva di valutare l’incremento ulteriore della quota, comunque restando sotto la soglia del 30%, nei prossimi sei mesi.

Nella dichiarazione emerge che Vittorio Malacalza, presidente dell’omonima società, detiene lo 0,16% di Carige.

Il superamento della soglia del 25% da parte del primo azionista di Carige “è avvenuto a seguito dell’acquisto di un pacchetto azionario pari al 3,076% effettuati fuori mercato”, si legge nella dichiarazione.

Secondo una fonte vicina alla situazione si tratterebbe di un pacchetto ceduto da Sga che, scesa a inizio settembre al 4,99% da una quota iniziale del 5,40%, avrebbe quindi ulteriormente alleggerito la propria partecipazione portandola al di sotto del 2%. In occasione dell’aumento di capitale da oltre 500 milioni chiuso a fine 2017 la società della famiglia Malcalza aveva ottenuto l’autorizzazione delle Bce a salire fino al 28% della banca.

Il 20 settembre si terrà l’assemblea di Carige per la nomina del nuovo Cda dopo che il consiglio in carica è decaduto a seguito delle dimissioni di oltre la metà dei consiglieri sulla scia dei contrasti tra Malacalza e l’AD Paolo Fiorentino.

Alla lista presentata da Malacalza, che propone Pietro Modiano come presidente e Fabio Innocenzi AD, si contrappone quella di Raffaele Mincione, che ha siglato un patto con Gabriele Volpi e Aldo Spinelli sul 15,2% del capitale, che propone invece la conferma di Fiorentino come AD.

Il patto - siglato tra Pop 12 Sarl di Mincione (con il 5,428%), Compagnie Financiere Lonestar di Volpi (con il 9,087%) e Spininvest di Spinelli (con lo 0,683%) - ha per oggetto tutte le azioni ordinarie detenute dai tre soggetti alla data di sottoscrizione dell’accordo, vale a dire al 25 agosto scorso.

I tre azionisti potrebbero tuttavia presentarsi in assemblea con una quota complessiva di oltre il 20%, considerato che Mincione ha sempre dichiarato di volere arrivare vicino al 9,9%, mentre recenti indiscrezioni stampa indicavano Spinelli verso il 2%.

Una terza lista di minoranza di candidati indipendenti è quella dei fondi, promossa da Alleanza Assicurazioni, Generali Italia, Intesa Sanpaolo Vita e Planetarium Fund Anthilia Silver titolari complessivamente del 2,9%.

Infine Coop Liguria e Talea Società di gestione immobiliare hanno presentato una propria lista di candidati, detenendo rispettivamente lo 0,44% e l’1,36%.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below