August 16, 2018 / 7:23 AM / a month ago

Crollo Genova, 38 morti identificati, scontro governo-Autostrade

GENOVA/ROMA, 16 agosto (Reuters) - Mentre l’ultimo ufficiale del crollo del Ponte Morandi a Genova parla di 38 morti identificati, ma pare destinato ancora a salire, il gruppo che controlla Autostrade per l’Italia ha contestato l’annuncio del governo, che ha detto di voler togliere la concessione autostradale alla società.

Secondo la Prefettura di Genova, da cui vengono i numeri sulle vittime, i feriti sono 15, di cui nove in codice rosso. Intanto, continuano le ricerche di eventuali sopravvissuti tra le macerie. Le autorità non hanno fornito numeri sui possibili dispersi.

Il ponte, lungo quasi 1,2 km e inaugurato nel 1967, sottoposto a vari lavori di ristrutturazione nel corso degli anni, è crollato martedì scorso durante una temporale, mentre era percorso da almeno una trentina di auto.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che si trova a Genova anche oggi, ha dichiarato lo stato di emergenza per un anno nella città e ha detto che il governo intende revocare la concessione ad Autostrade per l’Italia.

“Avvieremo la procedura di revoca per società al di là delle indagini penali... non possiamo attendere tempi della giustizia penale”, ha detto Conte. “Disporremo la revoca della convenzione Autostrade a cui incombeva l’onere della manutenzione”.

Ieri sera Autostrade ha detto di essere fiduciosa di poter dimostrare di aver fatto il proprio dovere e ha detto di poter ricostruire il ponte in cinque mesi.

Stamattina poi Atlantia, che controlla Autostrade, ha risposto in una nota che l’annuncio del governo “è stato effettuato in carenza di qualsiasi previa contestazione specifica alla concessionaria ed in assenza di accertamenti circa le effettive cause dell’accaduto” e ha avvertito che “le modalità di tale annuncio possono determinare riflessi per gli azionisti e gli obbligazionisti della società”.

Una fonte di settore, parlando della possibilità che il governo revochi la concessione ad Autostrade, ha detto: “Non si può fare ex abrupto (di colpo, improvvisamente). C’è una procedura precisa ed imprescindibile dalle verifiche in contraddittorio, che non sono neanche iniziate. Questa ci costerà quanto il reddito di cittadinanza”.

(Ilaria Polleschi)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below