July 31, 2018 / 6:23 AM / 4 months ago

BORSE ASIA/PACIFICO deboli dopo meeting Banca Giappone

    
 INDICI                        ORE  8,09    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                        542,27    -0,15       569,62
 TOKYO                         22.553,72     0,04    22.764,94
 HONG KONG                     28.597,39    -0,47    29.919,15
 SINGAPORE                      3.319,03     0,36     3.402,92
 TAIWAN                        11.057,51     0,22    10.642,86
 SEUL                           2.295,20     0,07     2.467,49
 SHANGHAI COMP                  2.873,63     0,16     3.307,17
 SYDNEY                         6.292,20     0,22     6.065,10
 MUMBAI                        37.364,96    -0,35    34.056,83
 
    31 luglio (Reuters) - L'azionario dell'area Asia/Pacifico cede terreno
mentre i prezzi dei bond salgono dopo che la Banca del Giappone si è impegnata a
mantenere i tassi d'interesse molto bassi e ha reso più flessibile il suo
programma di acquisti sul mercato, riflettendo la convinzione che ci vuole tempo
perché l'inflazione torni al livello target del 2%.
    L'indice MSCI perde lo 0,2%.
    L'assenza di mutamenti radicali nella politica monetaria di Tokyo ha dato
sollievo agli investitori che operano sul mercato secondario giapponese, con il
rendimento del titolo decennale che perde 3 punti base e si
allontana dal massimo di circa un anno e mezzo di 0,11%.
    In attesa di chiarimenti ulteriori dalla Banca del Giappone, il dollaro
 scambia attorno alla parità con lo yen a quota 111,3. L'indice che misura
l'andamento del dollaro rispetto alle principali valute è relativamente
stabile a 94,368.
    "Il mercato è cauto. Si spera in maggiore chiarezza quando il governatore
Haruhiko Kuroda parlerà in conferenza stampa oggi", dice Rodrigo Catril di
National Australia Bank.
    L'indice Nikkei ha terminato la seduta sulla parità, in recupero dai
minimi di una settimana, dopo la decisione della BoJ.
    SEUL è in lieve rialzo. Samsung Electronics (-0,4%) ha
registrato un utile in crescita del 5,7% nel secondo trimestre.
    HONG KONG perde lo 0,5% zavorrato dai titoli del comparto tecnologico
che hanno inciso in negativo anche su Wall Street, dove il Dow e l'S&P
500 hanno lasciato sul campo lo 0,6% e il Nasdaq ha perso l'1,4%.
A pesare sono soprattutto i deludenti risultati di Facebook, Twitter
 e Netflix.
    SHANGHAI, in controtendenza, guadagna lo 0,2% come SYDNEY e
TAIWAN.
    Ora l'attenzione del mercato si sposta sulla Federal Reserve, che termina il
meeting di politica monetaria domani, e sulla Banca d'Inghilterra, dalla quale
ci si attende un aumento dei tassi giovedì.
    
     
    Per  una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni,
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la
parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
    Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below