July 27, 2018 / 2:36 PM / in 2 months

Ferrovie Stato, cda a Toninelli: rispettate norme statuto

ROMA, 27 luglio (Reuters) - Toni sempre più aspri tra il Consiglio di amministrazione di Fs e il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, che ne ha chiesto la decadenza nei giorni scorsi dopo il rinvio a giudizio per truffa dell’AD, Renato Mazzoncini.

Il manager ieri ha fatto sapere che lascia l’incarico da AD per le pratiche da ‘spoil system’ del governo M5s-Lega .

Stamani su Facebook Toninelli ha dichiarato che il cda ha violato il codice etico dell’azienda non dichiarando la decadenza di Mazzoncini a seguito del rinvio a giudizio.

“Il CdA di Ferrovie dello Stato Italiane ribadisce di essersi attenuto strettamente e diligentemente alle previsioni dello Statuto” secondo cui “il CdA può far decadere l’Amministratore per l’esistenza di un rinvio a giudizio o, come in questo caso, rimettere all’Assemblea la proposta di permanenza in carica dell’Amministratore stesso, per salvaguardare il preminente interesse della Società”.

“Ove si proseguisse in similari affermazioni lesive della dignità del Consiglio, saranno attivate le occorrenti azioni di tutela previste dalle norme vigenti”, conclude la nota.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below