July 25, 2018 / 11:02 AM / 4 months ago

PUNTO 1-E' morto Sergio Marchionne, in 14 anni ha rivoluzionato Fiat

(riscrive, aggiunge dettagli)

MILANO, 25 luglio (Reuters) - Sergio Marchionne, il manager che ha salvato Fiat portandola fra i primi gruppi al mondo in una cavalcata interrotta di 14 anni, è morto.

“E’ accaduto, purtroppo, quello che temevamo. Sergio, l’uomo e l’amico, se n’è andato”, dice il presidente Exor John Elkann in una nota.

“Penso che il miglior modo per onorare la sua memoria sia far tesoro dell’esempio che ci ha lasciato, coltivare quei valori di umanità, responsabilità e apertura mentale di cui è sempre stato il più convinto promotore”.

Le condizioni di Marchionne, 66 anni, si erano aggravate nei giorni scorsi dopo un intervento chirurgico nell’ospedale universitario di Zurigo negli ultimi giorni di giugno.

Marchionne era stato sostituito sabato 21 ai vertici di Fca, Ferrari e Cnh in una serie di riunioni di emergenza dopo che il gruppo aveva fatto sapere che non avrebbe potuto riprendere l’attività lavorativa.

Una laurea in filosofia, una in legge, un master in business administration era famoso in tutto il mondo, specie dopo l’accordo per l’acquisizione e il salvataggio di Chrysler nel 2009, operazione che gli portato un ringraziamento pubblico dall’allora presidente Usa Barack Obama.

In precedenza, i suoi capolavori sono stati - con i vertici Fiat - la soluzione del nodo convertendo, che avrebbe portato il gruppo in mano alle banche, e l’annullamento dell’opzione put per l’acquisto del Lingotto da parte di GM a fronte di un pagamento di 2 miliardi di dollari.

Forte fumatore, abbigliamento casual diventato una divisa, affrontava lunghissime giornate di lavoro, azzerando fusi orari e distanze geografiche con frequenti viaggi transoceanici. Stile di lavoro, e di vita, che chiedeva ai suoi collaboratori.

Lo scorso giugno nella sua ultima apparizione pubblica, per la consegna di un Jeep all’Arma dei Carabinieri, era apparso affaticato.

Pochi giorni dopo il viaggio in Svizzera per quella che Fca ha definito un’operazione alla spalla. Da Fca non è poi arrivata nessuna notizia fino a sabato scorso, quando un comunicato ha citato “complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore”.

Marchionne lascia il gruppo Fca al settimo posto al mondo nella classifica dei produttori di auto, senza debito e riposizionato sui modelli a più alta redditività, con il valore del titolo cresciuto di 11 volte. E più attraente per un merger che lo stesso Marchionne definiva inevitabile.

Dossier ancora aperti per il suo successore Mike Manley la redditività in recupero solo graduale in Europa e uno sbarco massiccio in Cina. Oltre ad Alfa Romeo, il cui rilancio non ha avuto al momento gli effetti previsti.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below