July 24, 2018 / 9:45 AM / 2 months ago

PUNTO 1-Ilva, Arcelor Mittal accetta nuovi impegni, vuole accordo sindacati

(Unisce storie, aggiunge contesto)

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 24 luglio (Reuters) - Il gigante della siderurgia ArcelorMittal ha annunciato oggi che accetta tutte “le richieste sostanziali di ulteriori impegni” relative all’acquisto di Ilva, dopo che la settimana scorsa il governo aveva segnalato alcune “criticità” nella procedura di assegnazione dell’azienda italiana.

La multinazionale ha anche chiesto il sostegno del governo per trovare un accordo con il sindacato, mancato finora per le divergenze sulle garanzie occupazionali.

Il vice premier e ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha preso atto dell’impegno, ma ha chiarito che il governo vuole comunque verificare se la gara del 2017 che ha assegnato Ilva al consorzio il consorzio Am Invest Co, guidato da ArcelorMittal, sia stata regolare.

Di Maio aveva chiesto alla multinazionale una nuova proposta di ristrutturazione per Ilva, che è in amministrazione straordinaria dal 2015, dopo l’inchiesta del 2012 della magistratura sulle emissioni inquinanti che aveva portato al sequestro di parte degli impianti di Taranto.

Il ministro, sulla base di un parere dell’Autorità anti-corruzione (Anac), ha detto che l’iter della vendita è stato caratterizzato da criticità, ma non ha minacciato lo stop.

“ArcelorMittal ha informato i commissari straordinari di Ilva che accetta tutte le richieste sostanziali di ulteriori impegni riguardo al contratto di affitto e acquisto firmato nel giugno 2017”, dice una nota diffusa oggi dal primo produttore mondiale di acciaio.

L’azienda non ha precisato quali siano gli impegni assunti, che secondo una fonte vicina ad ArcelorMittal sono stati formulati “negli ultimi giorni” dai commissari di Ilva e dai tecnici del ministero dello Sviluppo Economico.

Una fonte a conoscenza del dossier ha detto a Reuters che tra le condizioni accettate ci sono una “accelerazione dei tempi degli interventi ambientali”, “interventi di green economy a Taranto” e “un’apertura sull’uso del gas in una fase successiva”.

Si tratta della possibilità di sperimentare l’impiego parziale di un processo di produzione meno inquinante, basata sull’uso del cosiddetto preridotto di ferro con l’introduzione di forni elettrici, alimentati a gas e non a carbone.

Il programma del governo giallo-verde dice che vanno annullate le emissioni inquinanti di Ilva, ma non entra nei dettagli. Nelle settimane scorse il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha parlato di “riconversione” dello stabilimento.

“ArcelorMittal è fiduciosa che, con il supporto del governo, sarà ora possibile finalizzare nei prossimi giorni l’accordo con i sindacati in modo da poter completare rapidamente l’operazione”, aggiunge la nota.

ArcelorMittal ha proposto di assumere 10.000 dei 14.000 dipendenti di Ilva, ma i sindacati chiedono che sia garantito il posto a tutto il personale, anche se con scadenze diverse nel tempo.

L’ingresso di ArcelorMittal negli stabilimenti Ilva, che inizialmente saranno presi in affitto, fissato inizialmente a luglio, è stato rinviato a metà settembre

— ha collaborato Alberto Sisto

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below