June 7, 2018 / 5:29 PM / 3 months ago

Bper, piano industriale a fine settembre, focus su Npl e commissioni -AD

MILANO, 7 giugno (Reuters) - Il piano industriale che Bper punta a presentare al mercato a fine settembre avrà tra i suoi pilastri il piano di smaltimento degli Npl, il rilancio della redditività, e l’incremento delle componente commissionale nei ricavi.

Lo ha spiegato l’AD Alessandro Vandelli intervenendo al Congresso nazionale Uilca.

“La nostra tabella di marcia è quella di lavorare per essere pronti a settembre con l’approvazione del piano e la sua presentazione al mercato”, ha detto Vandelli.

“Volevamo avere una perfetta integrazione del piano sugli Npe e del business plan. Oggi ci sono tutte le condizioni per farlo”, ha spiegato.

In occasione dei conti del primo trimestre Bper ha aggiornato il piano sui crediti deteriorati con target più aggressivi con l’obiettivo di raggiungere un ratio lordo dell’11,5% al 2020 e sotto il 10% al 2021, dal 19,3% attuale.

Per Vandelli gli interventi sul credito, che porteranno ad un abbassamento del costo del rischio, costituiranno la base di partenza per un ritorno alla profittabilità sostenibile nel tempo. Un focus importante riguarda anche i ricavi da commissioni che dovranno crescere in tutte le aree.

In particolare Bper si porrà come target il raggiungimento di una quota del 10% delle commissioni originate dalla bancassurance dove opera in joint venture con Unipol, ha specificato l’AD.

“Quella di avere una componente ricavi con più commissioni è in realtà un modello che tutti stiamo perseguendo, ed è quindi un po’ rischiosa, ci vuole un po di originalità”.

Un altro tassello del nuovo piano riguarderà la presenza sul territorio. “Crediamo che sia inevitabile avere una revisione della nostra presenza sul territorio. Adesso lo stiamo facendo in modo graduale”, spiega.

Vandelli ha sottolineato inoltre l’accelerazione molto forte impressa dal gruppo sulla riduzione degli Npl, tema sollecitato più volte da Carlo Cimbri, numero uno del principale azionista Unipol.

“Abbiamo già talmente tanta pressione e volontà noi di accelerare che credo che le sue affermazioni siano a conferma di quello che stiamo facendo”, dice Vandelli.

“In condizioni normale già quest’anno dovremmo liberarci di tre miliardi di non performing per poi fare un’altra bella operazione nel 2019”.

Vandelli ha ricordato che Bper sta lavorando ad una prima cartolarizzazione di crediti del Banco di Sardegna per circa un miliardo.

“Siamo molto vicini, spero di poter chiudere entro giugno. Abbiamo offerte concrete ma dobbiamo finalizzare i passaggi tecnici”, spiega.

Una seconda tranche riguarda la cessione di 2 miliardi sofferenze della capogruppo Bper da concludersi entro l’anno.

(Andrea Mandalà)

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below