May 22, 2018 / 8:09 AM / 6 months ago

PUNTO 1-Italia, Istat conferma previsione Pil 2018 a +1,4%, vede disoccupazione a 10,8%

(Aggiunge previsione a paragrafo cinque)

ROMA, 22 maggio (Reuters) - ROMA, 22 maggio (Reuters) - L’Istat ha confermato la stima della crescita del Pil italiano nel 2018 a +1,4%.

Lo si legge nella nota diffusa oggi sulle prospettive dell’economia italiana nel 2018-19, nella quale si ricorda che nel 2017 il Pil aveva fatto registrare un aumento dell’1,5%.

Il governo uscente stimava per il 2018 un Pil in progresso dell’1,5%.

“L’attuale scenario di previsione è caratterizzato da alcuni rischi al ribasso rappresentati da una più moderata evoluzione del commercio internazionale e da un incremento più accentuato del prezzo del petrolio. Un effetto più incisivo dei provvedimenti a favore degli investimenti potrebbe invece costituire un ulteriore elemento di stimolo all’economia”, spiega Istat nel comunicato.

Secondo Istat, nel complesso una evoluzione del commercio mondiale e del prezzo del petrolio “più sfavorevole rispetto a quella attuale” porterebbe nel 2018 a una riduzione della stima della crescita di 0,2 punti percentuali dall’1,4% all’1,2%.

“Il proseguimento del ciclo positivo dell’economia italiana si sviluppa all’interno di un quadro caratterizzato da una persistente debolezza degli investimenti in capitale intangibile e dell’assorbimento di occupazione ad elevata qualificazione”, aggiunge.

Quanto all’occupazione, le condizioni del mercato del lavoro registreranno un ulteriore miglioramento con una “progressiva, ma lenta, diminuzione del tasso di disoccupazione (10,8%)”, dice Istat.

L’aumento della spesa delle famiglie e delle ISP in termini reali è stimato in leggero rallentamento rispetto agli anni precedenti, con un incremento dell’1,2%. La crescita dei consumi continuerebbe ad essere supportata dai miglioramenti del mercato del lavoro.

Il processo di ricostituzione dello stock di capitale è atteso proseguire a ritmi lievemente più accentuati rispetto all’anno precedente sostenuto sia dalle misure di politica economica sia dalle condizioni favorevoli sul mercato del credito, derivanti dal proseguimento della politica monetaria espansiva della Banca centrale europea. Gli investimenti fissi lordi sono previsti crescere del 4,0% nell’anno corrente.

Valentina Consiglio

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below