April 4, 2018 / 10:20 AM / 8 months ago

PUNTO 1-Italia, primo effetto sgravi su occupati permanenti ma restano incognite

    * Tasso disoccupazione scende sotto 11%, aumentano inattivi
    * Occupazione per classi di età             
    * Occupati per posizione e tipologia             
    * Grafici sull'economia italiana  tmsnrt.rs/2bxVe8n

 (Aggiunge commenti, contesto)
    di Elvira Pollina e Giuseppe Fonte
    MILANO/ROMA, 4 aprile (Reuters) - Dopo dieci mesi
consecutivi di calo, a febbraio tornano a salire in Italia gli
occupati a tempo indeterminato, in quello che potrebbe
rappresentare un primo effetto positivo degli incentivi per le
assunzioni permanenti per gli under 35 al primo contratto.
      Secondo gli economisti, è troppo presto per dire se gli
sgravi contributivi uniti ad una crescita economica che dovrebbe
proseguire a ritmi simili a quelli dell'anno scorso (intorno a
1,4-1,5%) possano portare le imprese a prediligere le assunzioni
stabili, invertendo il trend osservato nell'ultimo anno.
    Due le incognite principali: il rischio di un impatto
negativo della fase di stallo post-elettorale e quello esogeno
di una guerra commerciale, dopo l'annuncio da parte
dell'amministrazione Usa di dazi per 50 miliardi di dollari su
una serie di prodotti cinesi, cui Pechino ha replicato con
misure analoghe             
    Venendo ai numeri diffusi stamane da Istat, a febbraio gli
occupati sono cresciuti di 19.000 unità su base mensile (+0,1%),
arrivando a quota 23,055 milioni, tenendosi sui massimi da circa
quarant'anni.
    L'aumento è frutto di un incremento di 54.000 unità (+0,4%)
dei dipendenti permanenti e di 4.000 unità di quelli a termine
(+0,1%), accanto a una diminuzione degli indipendenti di 39.000
unità (-0,7%). 
   "E' presumibile che sia un effetto degli sgravi inseriti
nell'ultima finanziaria", commenta Nicola Nobile, economista di
Oxford Economics, ricordando come la dinamica di aumento dei
contratti peramenenti -- non evidenziata dai dati Istat di
gennaio -- sia stata anticipata dai numeri forniti nei giorni
scorsi dall'Inps             .
    Su base annua si conferma una crescita degli occupati
(+109.000) legata in larga parte all'aumento dei dipendenti a
termine (+363.000) mentre i permanenti sono rimasti stabili e i
lavoratori autonomi sono scesi di 219.000 unità. 
    L'aumento delle persone con un'occupazione si accompagna ad
una discesa del numero dei disoccupati che calano di 49.000
unità rispetto a gennaio, portandosi a quota 2,835 milioni,
143.000 unità in meno rispetto a febbraio dell'anno scorso.     
    Il tasso di disoccupazione scende così a 10,9% da 11,1% di
gennaio, risultando di un decimo inferiore alla mediana delle
stime degli economisti interpellati da Reuters in un sondaggio
condotto nei giorni precedenti la pubblicazione del dato.
    Si conferma il gap con la zona euro, dove a febbraio il
tasso di disoccupazione è sceso di un decimo a 8,5%, come
previsto.
    
    TREND CALO INATTIVI SI E' INTERROTTO
    Il calo del tasso di disoccupazione italiano è in parte
legato all'aumento degli inattivi, cioè delle persone che non
hanno un lavoro e non lo cercano attivamente. Su base mensile
sono cresciuti di 28.000 unità (+0,2%), mentre su base annua
sono rimasti praticamente stabili.
    Proprio la stabilizzazione degli inattivi, che, come rileva 
rileva l'economista di Ing Paolo Pizzoli, ha interrotto il trend
discendente ad agosto dell'anno scorso, è uno dei fattori che
potrebbe contribuire ad una progressiva e lenta discesa del
tasso di disoccupazione nel corso dei prossimi mesi, assumendo
che prosegua l'incremento degli occupati al ritmo di
50.000-60.000 unità a trimestre.
    "Se effettivamente ci sarà un'accelerazione dell'occupazione
nei prossimi mesi, è possibile che questa possa portare a un
calo -- anche se non particolaremente rapido -- del tasso di
disoccupazione, calo che è stato rallentato negli ultimi anni
dall'aumento delle forze di lavoro", conclude Pizzoli, secondo
cui il tasso di disoccupazione potrebbe portarsi intorno a 10,5%
sul finire di quest'anno.
    
    
     
    
    Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama
Italia" 
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia 
    

    
    
    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below