March 8, 2018 / 7:21 AM / 4 months ago

BORSE ASIA-PACIFICO rimbalzano, sperano in minor impatto dazi Trump

 INDICI                        ORE  8,15    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                     577,14       1,08     569,62
 TOKYO                         21.368,07    0,54     22.764,94
 HONG KONG                     30.691,70    1,64     29.919,15
 SINGAPORE                     3.474,18     0,68      3.402,92
 TAIWAN                        10.823,24    0,73     10.642,86
 SEUL                          2.433,08     1,30     2.467,49
 SHANGHAI COMP                 3.289,29     0,54     3.307,17
 SYDNEY                        5.942,90     0,69     6.065,10
 MUMBAI                        33.186,95    0,47     34.056,83
 
    8 marzo (Reuters) - I mercati dell'area Asia-Pacifico sono oggi positivi,
sulla speranza che i dazi che verranno imposti oggi dal presidente degli Stati
Uniti Donald Trump risparmino almeno in parte i partner commerciali più
importanti.
    ** Alle 8,15 circa l'indice MSCI, che non comprende la borsa
giapponese, segna +1,08%. TOKYO ha chiuso a +0,54%.
    Il segnale che ha risollevato i mercati è stata la dichiarazione della
portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders, durante un briefing ai media, che i
dazi Usa su acciaio e alluminio potrebbero escludere Canada, Messico e una serie
di altri paesi, sulla base degli interessi di sicurezza nazionale.
    ** "I timori sui dazi Usa dovrebbero stemperarsi oggi dopo le dichiarazioni
della Casa Bianca", ha detto Masahiro Ichikawa, senior strategist di Sumitomo
Mitsui Asset Management. "La questione continuerà ad agitare i mercati, gli
investitori devono vedere esattamente quali mosse intraprenderà Trump e quali
azioni di rappresaglia decideranno i paesi nei prossimi giorni".
    Il presidente americano dovrebbe firmare la misura oggi, ma un funzionario
della Casa Bianca ha detto che la firma potrebbe slittare a domani per una
questione di procedura legale.
    ** Gli investitori temono che i dazi Usa potrebbero scatenare una guerra
commerciale, affondando il commercio internazionale e colpendo così anche i
profitti aziendali che finora hanno goduto di una forte crescita globale.
    ** A sottolineare l'importanza e la forza degli scambi internazionali, il
dato che le importazioni e l'export cinesi sono cresciute di oltre il 20% in
termini di dollari rispetto a un anno prima nei primi due mesi del 2018.
    ** Intanto, il dollaro si è stabilizzato contro un paniere di altre monete,
mentre il petrolio è in leggera ripresa.
    ** SIDNEY guadagna lo 0,7%, anche grazie al sentiment positivo dopo
il surplus negli scambi commerciali di gennaio, che hanno superato le attese.
    ** SHANGHAI ha chiuso in rialzo dello 0,54%, HONG KONG
registra un forte rimbalzo e guadagna oltre l'1,6% dopo i dati su import e
export (Prada +2,03%).
    ** SEUL guadagna oltre l'1% sulla speranza che i dazi Usa abbiano un
impatto minore, TAIWAN chiude a +0,7%, SINGAPORE segna +0,65%
circa anche grazie alle banche, MUMBAI +0,46%.
    
     
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana  con quotazioni, 
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon  la
parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below