April 4, 2017 / 4:24 PM / 2 years ago

Esma propone regole più severe per rating emessi fuori da Ue

LONDRA, 4 aprile (Reuters) - Le autorità di vigilanza dell’Unione Europea hanno proposto condizioni più stringenti per l’utilizzo dei rating sul credito emessi fuori dal blocco, rendendo quindi più complicato per le agenzie di rating in Gran Bretagna offrire servizi all’interno dell’unione dopo la Brexit.

Londra, infatti, ospita le tre grandi agenzie di rating — Moody’s, Standard & Poor’s e Fitch — che dominano i rating di società e paesi globalmente.

Secondo le regole comunitarie, i rating compilati in un paese terzo possono essere usati dai clienti europei solo se sostenuti da un’agenzia di rating regolamentata dalla Ue.

L’Esma è l’authority che supervisiona le agenzie di rating nella Ue e oggi ha pubblicato un documento di consultazione per rendere più severe le linee guida sull’utilizzo dei rating emessi fuori dall’Unione.

Moody’s ha dichiarato che esaminerà il documento dell’Esma nel dettaglio. Non ci sono commenti immediati da S&P e Fitch.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below