March 27, 2017 / 6:52 AM / a year ago

BORSE ASIA-PACIFICO in calo su timori per politica Trump

 INDICI                        ORE  8,32    VAR %    CHIUS. 2016
 ASIA-PAC.                     477,95       -0,16    426,67
 TOKYO                         18.985,59    -1,44    19.114,37
 HONG KONG                     24.184,94    -0,71    22.000,56
 SINGAPORE                     3.126,68     -0,52     2.880,76
 TAIWAN                        9.876,77     -0,26     9.253,50
 SEUL                          2.155,66     -0,61     2.026,46
 SHANGHAI COMP                 3.265,97     -0,11     3.103,64
 SYDNEY                        5.746,70     -0,12     5.665,79
 MUMBAI                        29.229,76    -0,65    26.626,46
 
    
    27 marzo (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono oggi in leggera
perdita sulla scia del ribasso del dollaro e dopo il fallimento del tentativo
del presidente Usa Donald Trump di azzerare la riforma sanitaria voluta dal
predecessore Barack Obama. 
    Un fallimento che fa sorgere dubbi sulla sua reale capacità di promuovere la
riduzione delle tasse e l'aumento della spesa infrastrutturale per far ripartire
l'economia.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,30 circa
segna -0,16% a 477,95 punti. Il benchmark giapponese Nikkei ha chiuso in
calo dell'1,44%, sull'onda del rafforzamento dello yen sul dollaro.
    "I mercati hanno registrato un buon corso negli ultimi tempi e questa è una
buona opportunità per le prese di profitto", dice Alex Wong, un fund manager di
Ample Capital di Hong Kong, società che gestisce circa 130 milioni di dollari. 
    Wong aggiunge che il selloff sarà probabilmente limitato, dato che gli
investitori più facoltosi restano in attesa.
    Intanto il dollaro è sceso ai minimi da due mesi contro un ventaglio di
divise. A gennaio era risalito ai massimi da 14 anni, sulle attese di uno
stimolo economico significativo da parte dell'amministrazione Trump. "Ora non
c'è ulteriore spazio per il dollaro e il mercato punterà su un suo ulteriore
calo", dice Shin Kadota, senior strategist per Barclays a Tokyo.
    ** SYDNEY ha chiuso in ribasso sull'onda del calo di Wall Street
venerdì scorso, ma anche a causa della brutta performance dei titoli minerari,
dopo che i future cinesi su acciaio e ferro sono calati oggi ai minimi da oltre
sei settimane.
    ** SHANGHAI è in leggero calo, con l'ottimismo sui dati che indicano
profitti in crescita per le aziende industriali cinesi bilanciati dall'andamento
negativo del settore immobiliare e dai segnali di un possibile ulteriore
restringimento della politica monetaria. 
    ** HONG KONG in ribasso più netto, mentre il mercato non si scalda
per la nomina avvenuta ieri di Carrie Lam, nuova governatrice dell'ex colonia
britannica. Quasi tutti i sub-indici sono negativi. Prada perde lo
0,5% circa.
    ** TAIWAN ha chiuso a -0,3% dopo una seduta iniziata bene grazie al
traino del settore elettronico e di quello della plastica.
    ** SEUL, SINGAPORE e MUMBAI sono tutte in perdita.
    
     
Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni,
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon
"Pagina Italia" o "Panorama Italia".
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below