March 7, 2017 / 7:21 AM / a year ago

BORSE ASIA-PACIFICO in netto rialzo, fa controcanto a Wall Street

 INDICE                        ORE  8,13    VAR %    CHIUS. 2016 
 ASIA-PAC.                     465,71       0,52     426,67
 TOKYO                         19.344,15    -0,18    19.114,37
 HONG KONG                     23.666,96    0,30     22.000,56
 SINGAPORE                     3.126,98     0,18       2.880,76
 TAIWAN                        9.738,07     0,57       9.253,50
 SEUL                          2.094,05     0,61       2.026,46
 SHANGHAI COMP                 3.242,64     0,27       3.103,64
 SYDNEY                        5.761,39     0,26       5.665,79
 MUMBAI                        28.975,32    -0,25    26.626,46
 
    7 marzo (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono anche oggi
positive, nonostante la chiusura negativa di Wall Street e le tensioni
geopolitiche riaccese dal test missilistico condotto dalla Corea del Nord.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,13 sale di
oltre lo 0,5%. Il benchmark giapponese Nikkei ha chiuso invece in
ribasso dello 0,2%.   
    Wall Street ha chiuso ieri in perdita per i dubbi sulla reale capacità del
presidente statunitense Donald Trump di concentrarsi sulle politiche economiche.
Intanto i prezzi del petrolio sono in leggero ribasso, tra i timori che la
produzione Usa in aumento finisca per rendere inutili i tagli dell'Opec, con il
Brent in perdita dello 0,2%.
    "L'inversione nei mercati asiatici è stata una piccola sorpresa", dice James
Woods, global investment analyst per Rivkin a Sydney. Secondo l'analista il
cambio di tono è dovuto in parte all'opinione che Trump ora "sta facendo
progressi sulle sue promesse", per esempio nel caso dell'annunciata abolizione
del cosiddetto Obamacare, la riforma sanitaria dell'ex presidente.
    Ma contribuisce anche quello che Woods definisce "un aspetto tecnico": "Le
cose sembrano positive, stiamo raccogliendo dati positivi, dunque gli
investitori considerano le perdite di certi titoli come opportunità di
acquisto".
    ** SYDNEY ha chiuso in rialzo, dopo che la banca centrale
australiana ha mantenuto invariati i tassi, decisione peraltro ampiamente
attesa. Fino a ieri, l'indice ha guadagnato nel 2017 l'1,4%, nettamente meno del
6% di Wall Street.
    ** SHANGHAI è in rialzo dopo una seduta pressocché piatta. E' calato
l'entusiasmo degli investitori per il comparto tech, protagonista di un rally
ieri dopo la diffusione di un documento del premier Li Keqiang che punta
sull'innovazione e, per la prima volta, sull'intelligenza artificiale.
    ** Anche HONG KONG è positiva, grazie alla performance delle società
immobiliari del continente quotate nell'ex colonia Britannica. Prada è
invece piatta.
    ** TAIWAN, ha chiuso nettamente positiva, grazie ai titoli
industriali ed elettronici.
    ** SEUL è nettamente positiva anche oggi, dopo la performance di
ieri, grazie anche ai massicci acquisti di investitori stranieri.
    ** MUMBAI perde terreno per le prese di profitto, dopo il rally di
ieri. Gli analisti avvertono che quella attuale sarà una settimana di
consolidamento.
    
     
Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni,
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon
"Pagina Italia" o "Panorama Italia".
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia
    

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below