March 6, 2017 / 4:09 PM / a year ago

PUNTO 2-Sanità, 51,5% capitale Ieo-Monzino respinge manifestazione interesse Humanitas-San Donato

(Aggiunge reazioni Humanitas e San Donato)

MILANO, 6 marzo (Reuters) - L’assemblea dei soci dello Ieo-Monzino ha respinto con 51,5% del capitale la manifestazione di interesse da 300 milioni di euro arrivata a gennaio dai gruppi Humanitas e San Donato e ha invitato il cda a svolgere, con l’aiuto di consulenti internazionali, un’analisi sul posizionamento dei due ospedali rispetto alle grandi strutture internazionali e individuare azioni per assicurare nel tempo l’eccellenza del gruppo.

E’ quanto si legge nel verbale diffuso al termine della riunione fra i soci. Il no è passato con il 51,5% del capitale, secondo quanto riferito da una fonte dell’Istituto europeo di oncologia, che controlla il Monzino.

Il Gruppo San Donato, che include anche il San Raffaele e fa capo alla famiglia Rotelli, e il gruppo Humanitas — affiancati da Intesa Sanpaolo e Rothschild — hanno presentato a fine gennaio una manifestazione di interesse congiunta con l’intento dichiarato di creare un grande polo di cardiochirurgia, unendo l’ospedale San Donato e il Monzino, e allo stesso modo un grande centro per la ricerca e le terapie oncologiche sullo stile americano, mettendo insieme Humanitas, che fa capo alla Techint della famiglia Rocca, e Ieo.

Ma oggi i soci di Ieo-Monzino — tra cui figurano Mediobanca , Unipolsai, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Generali, Allianz, Mediolanum, Pirelli, Italcementi, Edison, Telecom Italia e Rcs — hanno respinto l’offerta non vincolante, dando mandato al presidente e all’AD di comunicare la decisione a Humanitas e San Donato e invitando il cda a non procedere ad attività che diano corso al processo delineato dalla proposta e di non concedere il trasferimento delle quote a non soci.

Humantas e Gruppo ospedaliero San Donato si sono detti dispiaciuti per la decisione dello Ieo.

“Continuiamo a credere in questo progetto che ha l’obiettivo di creare due poli di eccellenza nell’oncologia e nel cardiovascolare, in grado di competere su clinica e ricerca a livello internazionale, per unire le forze e offrire ai pazienti le cure migliori”, si legge in una nota. “La nostra volontà era di investire per valorizzare un’eccellenza come il gruppo Ieo-Monzino, preservandone l’identità e l’autonomia, in continuità con lo spirito dei fondatori”, dicendosi ancora convinti della necessità di una visione globale che favorisca investimenti nella ricerca e nell’innovazione clinica.

“Per questo continueremo a investire per portare avanti il nostro impegno nella ricerca e far diventare Milano sempre più un punto di riferimento internazionale nell’ambito delle scienze della vita”.

(Ilaria Polleschi)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below