March 1, 2017 / 9:25 AM / a year ago

Italia, deficit 2016 scende a 2,4%, debito record a 132,6%, Pil +0,9% - Istat

    ROMA, 1 marzo (Reuters) - ROMA, 1 marzo (Reuters) - L'Italia
chiude il 2016 con un indebitamento netto pari al 2,4% del Pil
in linea con le stime del governo, a fronte del 2,7% (rivisto)
registrato nel 2015.
    Lo rende noto l'Istat fornendo il bilancio consolidato di
tutte le amministrazioni pubbliche valido ai fini di Maastricht.
    Il debito pubblico è salito nel 2016 al 132,6% del Pil
(132,0% rivisto nel 2015), il livello più alto dal 1995, anno di
inizio della serie storica, poco sotto al 132,8% stimato dal
governo.
    Il Pil italiano (dati grezzi) ha mostrato un aumento dello
0,9% a fronte del +0,8% (rivisto) registrato nel 2015. Il
governo puntava a chiudere a +0,8%.
    "I dati disponibili per i maggiori paesi sviluppati indicano
un aumento del Pil in volume in Germania (1,9%), nel Regno Unito
(1,8%), negli Stati Uniti (1,6%) e in Francia (1,1%)", fa notare
Istat nel comunicato.
    L'avanzo primario (indebitamento netto meno la spesa per
interessi) misurato in rapporto al Pil, è stato pari all'1,5%
(1,4% del 2015). La pressione fiscale è scesa al 42,9% dal 43,3
del 2015.
    Le entrate totali si attestano al 47,2% del Pil dal 47,8%
del 2015. Le uscite totali scendono al 49,6% dal 50,4% 
dell'anno precedente.
    Istat afferma che dal lato della domanda interna nel 2016 si
registra, in termini di volume, una crescita dell'1,2% dei
consumi finali nazionali  e del 2,9% negli investimenti fissi
lordi. Per quel che riguarda i flussi con l'estero, le
esportazioni di beni e servizi sono aumentate del 2,4% e le
importazioni del 2,9%.
    La domanda interna ha contribuito positivamente alla
crescita del Pil per 1,4 punti percentuali (0,9 al lordo della
variazione delle scorte) mentre la domanda estera netta ha
fornito un apporto negativo (-0,1 punti).

    
    Di seguito i dati forniti da Istat (in percentuale in
rapporto al Pil):


                      2016       2015
PIL                    0,9       0,8r
DEFICIT                2,4       2,7r 
DEBITO               132,6      132,0r
AVANZO PRIMARIO        1,5        1,4 
PRESSIONE FISCALE     42,9       43,3 


   Contributi alla crescita del Pil 2016:        
                                                 
   Domanda nazionale a netto scorte               1,4
   - Consumi finali nazionali                     0,9
   - Spesa famiglie residenti e Isp               0,8
   - Spesa Ap                                     0,1
   - Investimenti fissi lordi                     0,5 
   Variazione scorte                             -0,5
   Domanda estera netta                          -0,1
    
     
    Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama
Italia" 
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below