January 12, 2017 / 3:05 PM / 2 years ago

PUNTO 1-Ei Towers, M&A settore per ora al palo e in caso d'Opa resterà quotata

(Riscrive, aggiunge altre dichiarazioni, background)

LISSONE, 12 gennaio (Reuters) - Ei Towers a breve non vede un consolidamento nel settore né impatti da un’eventuale evoluzione della struttura azionaria della controllante Mediaset, al centro di una battaglia legale fra Fininvest e Vivendi. L’ipotesi di una fusione con Raiway resta anche se al momento non c’è nulla sul tavolo.

Parlando in assemblea e con la stampa, l’AD della società delle torri controllata al 40% dal Biscione, Guido Barbieri, si lascia andare ad alcune considerazionI sul futuro del settore, con riferimenti che inevitabilmente non possono non coinvolgere la scalata da parte dei francesi di Vivendi ai piani più alti del gruppo.

“Nel nostro settore fino a due anni fa eravamo l’unica società quotata in Europa. Oggi, solo in Italia, siamo tre le quotate: insieme a Inwit e Raiway abbiamo cercato di essere parte attiva di un processo di consolidamento, la visibilità a breve è che nulla di significativo è dietro l’angolo”, ha detto il manager rispondendo a un azionista.

Ed è questa la ragione che ha spinto a luglio il gruppo a decidere verso “una situazione di standalone e una politica di dividendi pari ad almeno il 100% degli utili consolidati, oltre al piano di buyback con un target fino al 5% del capitale. A oggi siamo all’1,65%”, evidenzia il manager.

Oggi l’assemblea ha approvato la distribuzione di un dividendo straordinario di 3,6 euro per azione.

Quanto ai possibili cambiamenti nella struttura azionaria di Mediaset, Barbieri non ritiene “che abbiamo impatti su un consolidamento nel nostro settore”.

Quello che il numero uno di Ei Towers auspica è una riflessione di tutti gli ambienti istituzionali su quanto sta avvenendo nel settore dei media e delle tlc in Europa: “Vivendi ha una scala più alta di Mediaset ma non è Time Warner. Il rimpianto è di vedere aziende italiane oggetto di riflessione da parte di gruppi europei, pertanto l’idea di avere una infrastruttura solida ed efficiente italiana resta valida”.

Il riferimento è alla mancata fusione con Raiway che, alla luce di quelle che potrebbero essere le future mosse di Vivendi su Mediaset, oggi assume un’importanza ancora maggiore, ma su una ripresa dei colloqui Barbieri taglia corto: “Non abbiamo segnali di alcun genere”.

E se il gruppo guidato da Vicent Bolloré dovesse lanciare l’Opa su Mediaset, di cui controlla poco meno del 30% dei diritti di voto, ci sarebbero ricadute anche su Ei Towers?, gli è stato chiesto. “Non è chiaro se siamo soggetti pure a un’opa a cascata nel caso di eventuale opa da parte di Vivendi su Mediaset, ma non dipende da noi. Nel lungo periodo vedo, comunque, una Ei Towers quotata perché era una condizione posta dall’Antitutrst per dare via libera alla fusione fra DMT ed elettronica industriale”.

(Giancarlo Navach)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below