January 11, 2017 / 12:39 PM / 2 years ago

WALL STREET - Stocks to watch dell'11 gennaio

11 gennaio (Reuters) - I futures sull’azionario Usa sono poco mossi, in attesa della prima conferenza stampa formale del presidente eletto Donald Trump da cui si attendono maggiori dettagli sui suoi piani per l’economia americana.

Trump, che si insedierà il 20 gennaio, parlerà oggi a New York alle 17 italiane.

L’elezione di Trump a novembre ha innescato un rally dell’azionario, ma adesso gli investitori vogliono vedere se manterrà le promesse fatte in campagna elettorale di stimolare l’economia tramite aumento della spesa pubblica, tagli fiscali e rimpatrio dei fondi delle società Usa dall’estero.

Il mercato guarda inoltre all’imminente stagione delle trimestrali che venerdì entra nel vivo con i risultati di grosse banche.

Intorno alle 13,20 italiane il futures Dow Jones e-minis segna +0,05%, quello sull’S&P 500 -0,01%, quello sul Nasdaq +0,06%.

Ieri l’S&P 500 ha chiuso invariato ma il Nasdaq è salito dello 0,36% e ha toccato un nuovo record. Il Dow Jones ha perso lo 0,16%, allontanandosi marginalmente dalla soglia psicologica dei 20.000 punti.

Sull’obbligazionario i treasuries decennali salgono di 2/32 e rendono il 2,37%, i trentennali guadagnano 7/32 con un rendimento del 2,96%.

I titoli in evidenza:

** MERCK avanza dell’1,85% negli scambi prima dell’avvio ufficiale di borsa dopo l’ok della Fda a una revisione accelerata della richiesta del gruppo di combinare l’immunoterapia con altri farmaci per la cura del cancro al polmone.

** ASTRAZENECA e BRISTOL-MYERS, che sviluppano terapie simili, cedono rispettivamente l’1,5% e il 3,3%.

** ELI LILLY ha intanto comunicato un ampliamento della collaborazione con MERCK in campo immuno-oncologico.

** GENERAL MOTORS ieri ha annunciato prospettive di utile ottimistiche per il 2017, significativamente superiori alle attese degli analisti.

** FORD MOTOR ha invece confermato che nel 2017 gli utili saranno inferiori rispetto allo scorso anno.

** PARSLEY ENERGY cede il 4,7% nel pre market all’indomani dell’annuncio dell’acquisizione di superficie nel Bacino Permiano, area ricca di petrolio, per 607 milioni di dollari e della vendita di azioni per finanziare l’operazione.

** Ubs ha tagliato il rating di CITIGROUP a “sell” da “buy” e quello di BANK OF AMERICA a “neutral” da “buy”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below