4 febbraio 2011 / 14:39 / tra 7 anni

PUNTO 1 - Ipo Philogen da 18/2 per sviluppo prodotti, visibilità

(aggiunge dettagli da conferenza stampa)

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - La società biotecnologica Philogen si appresta ad approdare a Piazza Affari il prossimo 18 febbraio, con l‘intento di reperire risorse per lo sviluppo dei prodotti in pipeline e di avere visibilità internazionale.

E’ quanto è emerso dalla conferenza stampa di presentazione dell‘operazione cui hanno partecipato i vertici del gruppo.

L‘Opvs di Philogen riguarda il 22,93% del capitale e prevede che soltanto il 10% sia riservato al retail. L‘intervallo di prezzo indicativo è stato fissato a 4,75-6,10 euro per azione, per un valorizzazione del capitale economico che oscilla fra 170,9 e 219,5 milioni. L‘offerta terminerà il prossimo 11 febbraio. Il debutto a Piazza Affari è previsto per il 18 febbraio.

Dopo l‘offerta e l‘eventuale esercizio della greenshoe, l‘azionariato vedrà Nerbio al 49,88% (attualmente ha il 63,04%), Dompé Farmaceutici al 23,31% (29,45%), Bayer (BAYGn.DE) all‘1,36% (1,72%), Matthias Winter allo 0,79% (1%), mentre il flottante sarà pari al 24,66%.

L‘operazione prevede un aumento di capitale e la cessione di azioni proprie pari al 4,79%. Nessuno degli azionisti attuali vende titoli.

Gli azionisti Nerbio e Dompé sono vincolati da un lock-up di un anno, mentre Winter ha un lock-up di sei mesi. Winter, definito da Duccio Neri, co-fondatore e Ceo della società senese, “investitore strategico”, ha rilevato l‘1% del capitale prima del collocamento sulla base di una valorizzazione del gruppo di 150 milioni.

Dompé, invece, era entrato nel 2008 (quando Philogen aveva ricevuto il via libera delle autorità alla quotazione, salvo rinunciarvi a causa delle avverse condizioni dei mercati), sulla base di una valorizzazione di 130 milioni.

Prima dell‘esercizio della greenshoe, la società punta a raccogliere fra 51 e 65 milioni.

Nel prospetto informativo si ricorda che Philogen chiede di quotarsi sulla base di un rapporto fra capitalizzazione indicativa e patrimonio netto compreso fra 15,7 e 20,1 volte, mentre le società comparabili indicate hanno multipli molto più bassi. Ma, è stato precisato nel corso della conferenza stampa, il patrimonio netto post-aumento sarà decisamente più alto e, di conseguenza, i multipli allineati ai comparable.

Interpellato sull‘assenza, fra le società comparabili, dell‘italiana MolMed (MLMD.MI), il co-fondatore Dario Neri ha risposto che “MolMed opera in un settore diverso”, dato che Philogen svillupa anticorpi terapeutici. Dario Neri ha indicato come comparable Genmab (GEN.CO), Immunogen (IMGN.O), Micromet MITI.O, Morphosys (MORG.DE) e Seattle Genetics (SGEN.O).

Duccio Neri ha sottolineato che il gruppo “ha sette prodotti in fase clinica”. Due di questi sono stati opzionati da Bayer, che, di fatto, ha fornito i capitali per proseguire nell‘attività di sviluppo senza ricorrere al venture capital.

Roberto Marsella - consigliere con deleghe alla Finanza - ha spiegato che la quotazione serve “a sviluppare la pipeline proprietaria”, in modo da poter “trattare da una posizione di forza con le società farmaceutiche” una volta completata la fase di sviluppo.

Il prodotto in fase di sviluppo più avanzata è il Darleukin nell‘indicazione della cura del melanoma metastatico cutaneo, ma il management non ha voluto fornire indicazioni precise su quando il prodotto potrà arrivare in commercio. Dario Neri, a proposito della pipeline di prodotti, ha notato che “gli anticorpi terapeutici storicamente sono blockbuster” quando giungono alla commercializzazione. Il mercato potenziale, insomma, è promettente.

Dario Neri ha detto di non temere la prova del mercato, sostenendo che “le società (quotate) che operano nelle terapie immunoclonali sono andate bene. L‘opportunità per quotarsi è adesso”. Duccio Neri ha aggiunto che “ogni azienda biotech fa storia a sé”.

Il Ceo, infine, ha anticipato che non è prevista la distribuzione di dividendi, “almeno per i primi anni”.

Massimo Gaia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below