March 29, 2019 / 6:15 PM / 6 months ago

PUNTO 1-Nexi in borsa il 16 aprile, forte domanda investitori in primo giorno Ipo

(Riunisce pezzi, aggiunge dettagli)

MILANO, 29 marzo (Reuters) - Al primo giorno di offerta Nexi fa il tutto esaurito nell’operazione candidata a diventare una delle maggiori Ipo in Europa quest’anno e tramite la quale il colosso ‘paytech’ punta a rafforzare la struttura finanziaria e alleggerire il peso del proprio indebitamento.

Secondo i bookrunner, in base alle richieste degli investitori, la domanda ha già superato l’offerta compresa l’opzione greenshoe.

In base alla tempistica fissata nel prospetto informativo, l’offerta, iniziata oggi, dovrebbe terminare l’11 aprile ma visto l’andamento degli ordini potrebbe chiudersi in anticipo.

Con un’offerta rivolta agli investitori istituzionali Nexi punta a sbarcare a Piazza Affari il prossimo 16 aprile, quotando fino al 43,2% del proprio capitale sulla base della parte alta del range di prezzo e con l’integrale esercizio della greenshoe.

Nella parte alta della forchetta di prezzo, pari a 10,35 euro per azione, Nexi capitalizzerebbe circa 6,4 miliardi, incluso l’aumento di capitale da 700 milioni.

Con l’Ipo gli azionisti venditori puntano ad incassare fino a 1,5 miliardi di euro. In particolare, i soci di maggioranza raccolti nel veicolo Mercury Uk Holdco (Advent, Bain e Clessidra) scenderanno dall’attuale quota del 94,2% fino al 56,5%, mentre tra le banche Banco Bpm, Pop. Sondrio , Creval, Banca di Cividale e Iccrea, manterranno post Ipo delle quote marginali.

I proventi derivanti dall’aumento di capitale e dal contratto di finanziamento da 1,5 miliardi circa stipulato con un pool di banche saranno utilizzati per ridurre l’indebitamento e rifinanziare parte del debito residuo mediante il rimborso parziale di un bond da 1,375 a scadenza 2023 collocato sul mercato e un prestito obbligazionario privato da circa 400 milioni.

A fine 2018 Nexi aveva un indebitamento lordo pro-forma di 2,6 miliardi, pari a 4,5 volte il patrimonio netto, e con l’Ipo intende ridurlo a 1,7 miliardi. Per quanto riguarda la politica dei dividendi la futura matricola non prevede la distribuzione della cedola sui risultati 2019. L’obiettivo è tuttavia quella di un pay-out ratio del 20-30% nel medio-lungo termine nel rispetto degli impegni sul debito.

(Andrea Mandalà)

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below