17 febbraio 2014 / 17:33 / tra 4 anni

Ipo, Anima Holding punta a quotare fino a 40% - fonti

MILANO, 17 febbraio (Reuters) - Gli azionisti di Anima Holding puntano a portare in borsa fino al 40% della società, secondo quanto riferiscono due fonti vicine all‘operazione.

“Il flottante sarà tra il 30 e il 40%”, spiega una delle due fonti.

L‘offerta pubblica sarà tutta in vendita, senza aumento di capitale, come comunicato dalla società di gestione del risparmio al momento del filing.

“Si punta a una valorizzazione superiore a un miliardo di euro”, aggiunge la stessa fonte, precisando che tra le società a cui si guarda per calcolare i multipli ci sono Mediolanum , Azimut e Banca Generali.

Lo scorso 8 febbraio, a Roma, il presidente di Anima Holding, Giuseppe Zadra, aveva detto che la società dovrebbe approdare a Piazza Affari a inizio aprile.

I soci venditori sono Mps, Pop Milano, Lauro Quarantadue (interamente controllata da Clessidra Sgr per conto del fondo Clessidra Capital Partners II) e Prima Holding 2 (partecipata da Lauro 42, Mps e alcuni manager).

I coordinatori dell‘offerta globale sono Goldman Sachs, Banca Imi e UniCredit Corporate & Investment Banking, che, insieme a Ubs Investment Bank, agirà anche in qualità di joint bookrunner.

(Elisa Anzolin, Massimo Gaia)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below