3 maggio 2013 / 15:53 / 4 anni fa

Telecom valuta ipotesi Ipo società rete prima di ingresso Fsi -fonte

MILANO, 3 maggio (Reuters) - Telecom Italia valuta l‘ipotesi di un‘Ipo della società della rete, da realizzare anche prima o contestualmente all‘ingresso nel capitale del Fondo Strategico Italiano, nel tentativo di dare un‘accelerazione all‘integrazione con Hutchison Whampoa .

Lo dice una fonte vicina alla vicenda, aggiungendo che l‘eventuale quotazione “potrebbe risolvere il problema della valutazione della rete”, oggetto del contendere per diversi mesi tra Telecom e la Cassa Depositi e Prestiti, la cui controllata Fsi dovrebbe fare l‘operazione.

“Telecom sta ragionando sulla possibilità di una quotazione della società della rete prima di un accordo con il possibile nuovo azionista Fondo Strategico (Fsi) e potrebbe scendere sotto la soglia del 50% del capitale”, spiega la fonte.

Un banchiere non coinvolto nell‘operazione parla di “quotazione parziale” come ipotesi più probabile, con Telecom che resta sopra il 50%.

Una seconda fonte vicina alla vicenda, dice che “un‘eventuale quotazione incontrerebbe una forte domanda da parte degli investitori”.

Telecom Italia ha detto oggi che parlare di Ipo o di accordi nel settore della telefonia fissa o mobile è prematuro e pura speculazione.

“L‘idea generale è che non si possa lasciare la rete all‘azionista cinese”, dice una fonte finanziaria. “Quindi prima di un ingresso di Hutchison è necessario fare lo spin-off”.

In questo caso l‘ingresso del Fsi, azionista di Metroweb (rete in fibra ottica), potrebbe avvenire in fase di quotazione o anche successivamente con un aumento di capitale riservato.

Una fonte vicina alla vicenda ritiene che sarà Fsi a investire nella rete Telecom, in quanto già attivo nel settore con la partecipazione in Metroweb, che verrebbe conferita alla società della rete di Telecom Italia.

I tempi non sembrano però immediati.

“L‘ingresso della Cassa o meglio del Fondo strategico deve avere il via libera del governo, che però in questo periodo mi sembra alle prese con l‘Imu e probabilmente poco disponibile a trattare la questione Telecom...”, dice la prima fonte.

Fsi è una holding di partecipazioni controllato dalla Cassa Depositi e Prestiti, a sua volta partecipata all‘80,1% dal ministero dell‘Economia e al 18,4% dalle Fondazioni bancarie.

Nella giornata di ieri, ha detto una fonte a Reuters, Telecom Italia ha inviato una bozza preliminare di accordo alla Cassa Depositi e Prestiti relativa all‘entrata del Fondo Strategico Italiano nelle newco a cui la stessa Telecom conferirebbe la rete di accesso.

SU 3 ITALIA INCERTEZZA SPAGNOLA TELEFONICA

Mentre i soci italiani, forse ad eccezione di Intesa Sanpaolo, sembrano intenzionati a uscire dal capitale di Telco, più incerta è la posizione di Telefonica, che in passato ha detto di avere intenzione di rimanere socio di lungo periodo del gruppo.

La società spagnola sembra volersi tenere le mani libere e decidere in funzione dei prossimi sviluppi; é quindi improbabile che commenti la questione prima del cda dell‘8 maggio.

Telco, che detiene il 23,4% di Telecom, è controllata da Telefonica (con il 46,18% del capitale), Intesa Sanpaolo, Mediobanca (11,62% ciascuna) e Generali (30,58%).

Questa sarebbe la struttura dell‘operazione, secondo due fonti: se tutti i soci Telco decidessero di vendere, Hutchison acquisterebbe la loro partecipazione al prezzo di carico, quindi 1,2 euro per azione Telecom e aderirebbe successivamente a un aumento di capitale riservato conferendo la controllata 3 Italia e salendo così a poco meno del 30% del capitale.

Nel caso solo una parte dei soci uscisse potrebbe essere necessario per Hutchison acquistare ulteriori azioni, probabilmente attraverso un aumento di capitale, considerato che vuole il controllo del gruppo.

Alcune fonti hanno detto a metà aprile che Telco, attuale azionista di riferimento di Telecom Italia, ha accolto con freddezza l‘idea di una integrazione con 3 Italia del gruppo Hutchison Whampoa.

(Stefano Rebaudo)

(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02 66129431, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below