5 aprile 2017 / 16:40 / 6 mesi fa

Ipo Banca Farmafactoring, 75% richieste da investitori esteri - fonte

MILANO, 5 aprile (Reuters) - L‘Ipo di Banca Farmafactoring IPO-BFARM.MI ha suscitato l‘interesse soprattutto degli investitori istituzionali esteri, che hanno contato per circa tre quarti della domanda.

E’ quanto spiegato da una fonte vicina all‘operazione.

“Per il 25% sono italiani e per il 75% internazionali. In particolare oltre il 50% sono britannici”, spiega la fonte.

La stessa fonte aggiunge che coloro che hanno deciso di investire hanno un orizzonte temporale abbastanza lungo e sono entrati nella partita attratti dal dividendo per i prossimi uno, due anni.

La fonte ha quindi sottolineato che al prezzo di collocamento di 4,7 euro , il minimo della forchetta fissata inizialmente, la società offre un dividend yield di oltre il 10%.

Mediobanca, Morgan Stanley e Deutsche Bank sono stati joint global coordinators e joint bookrunners dell‘operazione, mentre BNP Paribas, Jefferies International e UniCredit CIB hanno agito come joint bookrunners. Banca Akros è stata co-lead manager.

(Elisa Anzolin, Valentina Za)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below