27 marzo 2017 / 14:23 / 6 mesi fa

Banca Farmafactoring punta a payout 100% con total capital ratio sopra 15% - AD

MILANO, 27 marzo (Reuters) - Banca Farmafactoring IPO-BFARM.MI (BFF) intende continuare a mantenere un payout intorno al 100% così come fatto negli ultimi anni, fino a che il total capital ratio rimarrà sopra il 15%, condizione che in questo momento è soddisfatta ma che con la crescita degli asset della banca potrebbe venire meno fra due anni.

E’ quanto spiegato dall‘AD Massimiliano Belingheri durante la conferenza stampa di presentazione dell‘Ipo , il cui roadshow oggi fa tappa a Milano.

“Abbiamo avuto un payout del 100% negli ultimi anni, lo manterremo”, ha spiegato l‘AD, precisando che questo avverrà fino a quando il total capital ratio sarà sopra il 15%.

Rispondendo a una domanda su quando si prevede che il total capital ratio arriverà al 15%, Belingheri ha spiegato che non possono comunicare previsioni a riguardo ma che “se continuiamo a crescere del 20% annuo (a livello di risk weighted asset) si tratta di due anni”, prima di raggiungere la soglia sotto la quale verrebbe meno il payout del 100%. L‘AD ha però sottolineato che in un tale caso, se crescerà la redditività, aumenterà anche il monte di dividendi da distribuire.

Banca Farmafactoring nel 2016 ha registrato un utile netto di 72 milioni di euro, dato che secondo quanto spiegato dalla società è stato impattato da spese straordinarie, anche relative all‘Ipo e all‘acquisizione di Magellan, “che non si ripeteranno nel 2017”. L‘utile netto rettificato e combined è pari a 88 milioni.

A fine 2016 il total capital ratio proforma era pari al 19,5%. Le conseguenze del downgrade dell‘Italia da parte di Dbrs, che ha portato a una diversa contabilizzazione in bilancio del rischio dell‘esposizione verso Asl e ospedali, avrà un impatto sul total capital ratio del 3,6%, ha spiegato Belingheri.

L‘AD ha sottolineato come la composizione dell‘attivo della società abbia un basso profilo di rischio e ha spiegato che ritiene che BFF possa proseguire a crescere organicamente, anche perchè opera in un mercato ancora “sottopenetrato”.

Se poi si presentasse l‘opportunità, la società potrebbe fare piccole acquisizioni “in business adiacenti”, ma sicuramente non “operazioni trasformative come è stata quella di Magellan”, realizzata lo scorso anno.

Rispetto alla decisione dell‘azionista BFF Luxembourg Sarl, che fa capo al private equity Centerbridge, di vendere parte della sua quota della società a meno di due anni dal suo ingresso, l‘AD ha spiegato che “la società era già pronta per la quotazione nel 2015”, quando a seguito di un processo di dual track è stata poi venduta da Apax Partner a Centerbridge.

La società ha preferito aspettare la conclusione dell‘operazione su Magellan, per poi cogliere questo “buon momento per affacciarci sul mercato”.

“Sia noi che il fondo riteniamo che la casa naturale della società sia il mercato pubblico (...) il fondo sta accompagnando la banca nel percorso che la banca aveva già autonomamente identificato”, ha concluso Belingheri.

Durante la conferenza stampa, rispondendo a una domanda dei giornalisti, Francesco Spila di Mediobanca, uno dei global coordinator dell‘Ipo, ha spiegato che l‘offerta, partita lo scorso 23 marzo, “sta andando bene” e che sta riscuotendo l‘interesse di investirori long only e hedge fund, soprattutto da Italia e Gran Bretagna, i due paesi finora toccati dal roadshow.

(Elisa Anzolin)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below