13 marzo 2017 / 18:51 / tra 8 mesi

Compagnia navale iraniana guarda a Ipo a Londra, per ora nulla di fatto - fonti

LONDRA/ANKARA, 13 marzo (Reuters) - La maggiore compagnia navale iraniana ha tenuto incontri a Londra per discutere la possibilità di una quotazione sul London Stock Exchange, ma per ora è stato un nulla di fatto a causa delle sanzioni Usa che ancora spaventano le banche, secondo quanto spiegato da diverse fonti iraniane e occidentali.

L‘Islamic Republic of Iran Shipping Lines (IRISL) è stata rimossa dalla blacklist internazionale lo scorso anno e dopo anni di isolamento vuole raccogliere risorse per modernizzare la sua flotta.

Se riuscisse a quotarsi sull‘Lse sarebbe la prima società iraniana a quotarsi a Londra dalla Rivoluzione Islamica del1 1979.

Tuttavia le difficoltà a raggiungere questo obiettivo mostrano come Teheran rimanga ancora lontana dal suo obiettivo di integrarsi nell‘economia mondiale, da quando nel 2015 sono state tolte le sanzioni in cambio di un freno al suo programma nucleare.

Gli Stati Uniti hanno ancora sanzioni in vigore relativamente al programma missilistico iraniano e la nuova amministrazione Usa ha anticipato che avrà una linea dura verso Teheran.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below