27 ottobre 2009 / 11:49 / 8 anni fa

Media Salles: oltre 2.500 gli schermi digitali in Europa

MILANO (Reuters) - Continuano ad aumentare, sempre più rapidamente, gli schermi digitali nelle sale cinematografiche europee: la rilevazione condotta semestralmente da Media Salles mostra che al 30 giugno 2009 i proiettori dotati di tecnologia DLP Cinema o 4K sono diventati 2.583, con un tasso di crescita del 68% rispetto al 1° gennaio dello stesso anno.

<p>Uno schermo digitale esposto ad una rassegna sulla realt&agrave; virtuale. REUTERS</p>

Incremento significativo, rileva in una nota Media Salles, visto che nel solo primo semestre del 2009 è stato quasi uguagliato il tasso di crescita dell‘intero 2008 (+71%).

In termini assoluti, quest‘anno sono stati installati sistemi digitali al ritmo di oltre 170 il mese, mentre nel 2008 la cifra corrispondente era stata di poco più di 50. Sono dunque saliti a circa il 7% del totale gli schermi europei - Russia inclusa - dotati di tecnologia di proiezione digitale. La diffusione dei proiettori digitali sul territorio europeo resta peraltro disomogenea, confermando ancora una volta che praticamente per tutti gli aspetti che riguardano l‘industria cinematografica - infrastrutture e stili di consumo - ogni mercato europeo ha caratteristiche proprie.

L‘Italia è tra i Paesi che hanno registrato un incremento maggiore, +129%, assieme a Francia (+136%), Spagna (+210%), Svezia (+ 150%), Ungheria (+186%) e Repubblica Ceca (+1.150%).

Motore dell‘accelerazione avvenuta nel primo semestre del 2009, dice Media Salles, è stato sicuramente il cinema 3D: “L‘industria americana ha sostanzialmente rispettato il calendario delle uscite annunciate, il pubblico si è mostrato ricettivo e disposto a pagare un biglietto più costoso per approfittare della novità, gli esercenti hanno deciso di investire nella tecnologia che consente di proporre il nuovo tipo di prodotto”, dice l‘indagine.

L‘incidenza degli schermi dotati di un sistema 3D rispetto al totale degli schermi digitali è aumentata praticamente ovunque fino a raggiungere, sull‘insieme dell‘Europa, il 54%.

Accanto a questo fenomeno, l‘avvio, o il proseguimento, di conversioni al digitale che riguardano intere catene e - spesso - interi complessi (è il caso per esempio di Cgr in Francia) o l‘affacciarsi al digitale di mercati che erano sinora sprovvisti di tale tecnologia.

Media Salles, progetto che opera nell‘ambito del Programma Media dell‘Unione Europea con il sostegno del Governo Italiano, incoraggia la distribuzione nei cinema di prodotti audiovisivi europei, sia attraverso iniziative che coinvolgono gli esercenti cinematografici europei, sia attraverso eventi intesi ad accrescere la visibilità delle produzioni europee tra gli operatori e il pubblico potenziale, creando canali di informazione specifici su scala mondiale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below