25 settembre 2009 / 08:41 / tra 8 anni

France Telecom: troppe e-mail aumentano stress dei dipendenti

di Sinead Carew

<p>France Telecom: troppe e-mail aumentano stress dei dipendenti. REUTERS/Eric Gaillard</p>

NEW YORK (Reuters) - Un alto dirigente della più grande compagnia francese di telecomunicazioni, scossa recentemente da una serie di suicidi tra i suoi dipendenti, ha dichiarato che le continue e-mail da smartphone e pc contribuiscono ad aumentare lo stress dei lavoratori.

Il direttore finanziario di France Telecom, Gervais Pellissier, pur non facendo ricadere direttamente la responsabilità dei suicidi sulle incessanti e-mail, ha sottolineato che in tutte le grandi società i dipendenti sono sottoposti ad una pressione maggiore nell‘era del Blackberry.

“Oggi chi lavora nelle grandi imprese in qualunque posizione -- dall‘amministratore delegato ai dipendenti di primo o secondo livello -- deve essere costantemente connesso”, ha spiegato in un‘intervista a Reuters.

France Telecom, che gestisce l‘operatore Orange, è finita al centro dell‘attenzione pubblica dopo il suicidio di 22 dei suoi dipendenti e il tentato suicidio di altri 13 dall‘inizio del 2008.

Pellissier ha detto che alcuni dipendenti hanno subìto una forte pressione a causa della privatizzazione di France Telecom, ma ha aggiunto che le nuove tecnologie hanno aggravato la situazione, portando il lavoro ad interferire con la vita privata.

“Quindici anni fa, un dipendente di livello medio all‘interno di una grande compagnia non aveva né cellulare né computer portatile. Una volta a casa, il lavoro era finito”, ha detto.

Negli Stati Uniti, il popolare Blackberry di Research in Motion è stato soprannominato ‘CrackBerry’ perché molti utenti sostengono di aver sviluppato una dipendenza dalle e-mail.

Pellissier ritiene che queste abitudini potrebbero avere sui dipendenti un impatto maggiore di quanto la sua o altre aziende pensassero.

Una persona fragile potrebbe infatti sentirsi più confusa a causa della “maggiore interferenza tra vita personale e vita professionale rispetto al passato ”.

“Probabilmente è qualcosa che non sopportiamo e non soltanto a France Telecom: si tratta di una problematica sociale più ampia, dell‘impatto dei nuovi metodi lavorativi sui comportamenti personali”, ha detto Pellissier.

Il direttore finanziario non ha parlato di come ritrovare l‘equilibrio, ma ha sottolineato che la compagnia sta prendendo sul serio la questione dei suicidi.

L‘amministratore delegato di France Telecom, Didier Lombard, ha annunciato questo mese un aumento dei servizi di sorveglianza e consulenza all‘interno della società a seguito del picco di suicidi tra i dipendenti.

Durante un‘assemblea un uomo si è accoltellato allo stomaco, mentre una donna si è gettata dalla finestra.

Pellissier ha parlato della ristrutturazione di France Telecom nel passaggio da società pubblica a società privata, che ha causato molto stress ai dipendenti, costringendoli a cambiare mansione o città.

Oltre 15.000 dei circa 102.000 dipendenti della compagnia hanno dovuto cambiare radicalmente mansioni negli ultimi 5 anni a seguito della privatizzazione, ha detto il direttore finanziario, aggiungendo che la compagnia si impegnerà molto nelle prossime settimane per cercare di risolvere il problema dei suicidi.

“E’ un problema serio. Dobbiamo affrontarlo”, ha detto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below