18 settembre 2009 / 10:34 / tra 8 anni

Telefonia, Symbian punta a tenere 50% quota mercato smartphone

di Tarmo Virki

<p>Uno smartphone in una foto d'archivio. REUTERS/Lucas Jackson</p>

HELSINKI (Reuters) - Symbian, il sistema operativo per smartphone più famoso del mondo, vuole mantenere la sua leadership in un mercato che è sempre più affollato, puntando sulla semplificazione dell‘uso del software per utenti e sviluppatori.

La britannica Symbian ha perso quote di mercato negli ultimi anni a favore di nuovi arrivati come Apple e Google. Ma David Wood, uno dei leader della Symbian Foundation, un consorzio di imprese della telefonia mobile che impiegano il software Symbian, ha detto di aspettarsi che questo trend si arresti.

“Symbian ha una grande opportunità di mantenere la sua posizione di leader. Noi dovremmo riuscire a conservare il 50% del settore smartphone”, ha riferito Wood in un‘intervista a Reuters.

“L‘obiettivo, nel breve termine, è quello di costruire una community che sia viva, fatta da sviluppatori che sono davvero soddisfatti”, ha proseguito.

La fondazione, il cui quartier generale è a Londra, ambisce ad avere il suo sistema operativo montato su un miliardo di apparecchi entro tre o quattro anni. A febbraio di quest‘anno, il software Symbian era su 250 milioni di telefonini.

Gli smartphone sono una mosca bianca in un mercato che va restringendosi come quello della telefonia, tanto che gli analisti si aspettano un aumento del 30% delle vendite di cellulari con funzioni più sofisticate, come la navigazione in internet e il servizio email.

COMPETIZIONE DURA

Mentre il mercato dei cellulari si trasforma con il passaggio dall‘hardware al software, la lotta tra i sistemi operativi si è fatta serrata.

“Il mercato dei sistemi operativi oggi è affollato, troppo affollato, perché tutti ne intuiscono il potenziale”, spiega Wood.

Il sistema elaborato da Google, Android, ultimamente ha guadagnato il favore dell‘industria della telefonia, ma un discreto numero di varianti Linux possono fare la loro parte in un mercato che resta dominato da Symbian, Research in Motion, Apple e Microsoft.

Fin qui, 150 compagnie si sono unite alla Symbian Foundation, che eredita i brevetti della Nokia e dagli altri precedenti azionisti del costruttore di smartphone Symbian. Un‘altra cinquantina di imprese dovrebbero unirsi presto, rivela Wood.

La Nokia si è impegnata a trasferire tutti i suoi software ad una fondazione indipendente che li svilupperà su una base “open source”, il che significa che tutti i membri potranno usare i software liberamente e adattarne il codice.

“Il passaggio all‘open source è una scelta cruciale per abbassare le barriere in entrata”, dice Wood.

L‘elenco dei componenti della fondazione comprende i cinesi di ZTE (specializzati in microtelefoni), mentre il loro principale competitor, Huawei [HWT.UL], dovrebbe aderire a breve. Ambedue le imprese sono famose per la loro politica dei prezzi particolarmente aggressiva per guadagnare quote di mercato.

Prendere a bordo i cinesi potrebbe garantire alla Symbian l‘accesso ad un mercato di massa, dal momento che la sua capacità di penetrazione è stata ostacolata dal costo elevato degli smartphone.

La Nokia ha inoltre cominciato a portare Symbian a prezzi più contenuti. Il Symbian è l‘unico sistema operativo usato dagli smartphone Nokia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below