29 aprile 2009 / 11:22 / 9 anni fa

Pornopedofilia online, Iwf: meno siti ma molto sofisticati

LONDRA (Reuters) - I siti web con contenuti di pornografia infantile sono diminuiti di almeno il 10% nel 2008, ma la maggior parte di quelle immagini sono ancora messe in vendita da siti commerciali.

<p>Un internet point. REUTERS/Robert Galbraith</p>

E’ quanto emerge dal rapporto annuale dell‘Internet Watch Foundation (Iwf) che ha sede in Gran Bretagna, sottolineando che il 74% dei siti web su abusi ai danni di bambini sono di natura commerciale.

Di questi, tre quarti, circa 850 indirizzi di domini unici, sono stati registrati con solo dieci nomi di domini, che gestiscono e vendono indirizzi Internet.

“Questi siti web, per quanto ridotti come numero, rappresentano un problema estremamente serio”, ha detto il responsabile di Iwf Peter Robbins.

La polizia, le hotline e l‘industria di Internet hanno collaborato a fronteggiare il problema in tutto il mondo, per quanto il livello sofisticato di alcuni siti costituisca ancora un ostacolo, ha aggiunto.

L‘autorità di vigilanza raccomanda una serie di interventi per arrivare alla chiusura di questi siti.

1) Incoraggiare partnership pubbliche e private che coinvolgano service provider nel lavorare ad un sistema di autoregolamentazione.

2) Rimuovere rapidamente i contenuti che riguardano abusi sui bambini.

3) Utilizzare filtri per bloccare l‘accesso causale a questi siti.

4) Promuovere partnership che registri per eliminare i domini che fanno circolare queste immagini.

5) Condividere maggiormente servizi investigativi per contrastare un crimine che supera i confini.

L‘Iwf ha spiegato che i criminali hanno utilizzato metodi “incredibilmente high-tech” per convogliare utenti su siti di abusi e per coprire le loro tracce.

Le tecniche comprendono il saltare tra server diversi attraverso i continenti, usandone uno, chiudendo le operazioni e passando ad un altro, ha spiegato una portavoce.

Il numero di siti contenenti immagini scabrose di9 bambini è sceso del 9% a 1.536 rispetto al 2007 e del 21% rispetto al 2006, ha aggiunto.

L‘Internet Watch Foundation è un‘associazione benefica fondata da Unione Europea e aziende, che punta a rimuovere dal web abusi sui minori, materiale osceno e contenuti razzisti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below