21 marzo 2008 / 08:19 / tra 10 anni

Pornografia infantile, 27 indagati per materiale su Internet

ROMA (Reuters) - La polizia postale di Catania ha eseguito nei confronti di 27 italiani numerose perquisizioni domiciliari in varie città italiane, per divulgazione di materiale pedopornografico su Internet.

<p>Foto d'archivio di un uomo al computer. REUTERS/Chris Pizzello</p>

Come si legge in un comunicato, l‘indagine ha riguardato il contrasto alla divulgazione, tramite il nuovo programma peer-to-peer denominato Sharezaa, di materiale pedopornografico su Internet.

Materiale informatico e di altra natura -- videocassette, scritti -- è stato sequestrato in quantità consistente durante le perquisizioni.

Gli indagati acquisivano e diffondevano su Internet video di pornografia infantile.

Le indagini sono state compiute con attività sotto copertura, con il coordinamento del Centro nazionale di contrasto della pedo-pornografia on-line (Cncpo) di Roma.

Le città interessate dalle perquisizioni sono Catania, Palermo, Messina, Mantova, Bolzano, Savona, Milano, Roma, Latina, Nuoro, Rimini, Lecce, Salerno,Venezia, Livorno, Arezzo, Pordenone, Bologna, Vercelli, Modena e Verona.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below