27 marzo 2009 / 17:45 / tra 8 anni

Germania,fondi valutano cessione quota Springer (editoria)-fonti

LONDRA, 27 marzo (Reuters) - I gruppi di private equity Candover (CDI.L) e Cinven stanno valutando la cessione di una partecipazione nella casa editrice tedesca Springer, che pubblica riviste di scienza e business.

E’ quanto riferiscono diverse fonti.

La cessione di una quota del 49% viene presa in considerazione per fronteggiare i rimborsi del debito, che i fondi non sono in grado di sostenere.

“Springer sta valutando varie opzioni, sta guardando al quadro complessivo”, ha spiegato una fonte.

Fra le alternative ci sono la cessione di asset e un‘aggregazione con il gruppo britannico Informa (INF.L).

Due fonti bancarie hanno spiegato che la vendita al momento è solo un‘ipotesi, ma che potrebbe attirare l‘interesse di operatori di private equity e società del settore.

Ubs e Goldman Sachs sono state reclutate come advisor.

Springer è in difficoltà rispetto al debito di 3,08 miliardi di euro che pesa sulle spalle della società. La stretta creditizia ha reso impossibile rifinanziare il debito.

Springer è nata nel 2003, quando i due gruppi di private equity unirono BertelmannSpringer con Kluwer Academic Publishing, attraverso un‘operazione di leveraged buyout finanziato per 810 milioni da un pool bancario guidato da Barclays.

Springer è stata ricapitalizzata tre volte grazie a un mercato del debito favorevole. Candover e Cinven hanno utilizzato la leva per pagarsi dividendi, portando il debito a 3,08 miliardi di euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below