15 maggio 2009 / 10:24 / 8 anni fa

SCHEDA - Se GM uscisse dall'indice Dow chi ne prenderà il posto?

NEW YORK, 14 maggio (Reuters) - General Motors (GM.N) potrebbe diventare la prima società Usa in 27 anni a uscire dal Dow Jones a causa di una procedura fallimentare e - anche se per ora siamo solo nel campo delle ipotesi - gli analisti hanno cominciato a fare un toto-sostituzione.

Che una GM in procedura fallimentare debba uscire dall‘indice lo ha confermato John Prestbo, executive director di Dow Jones Indexes presidente dei supervisori del DJI. Il precedente paragonabile più vicino risale al 30 agosto 1982, Manville Corp che produceva asbesto e fu sepolta da una lunga serie di cause perche i suoi operai si ammalavano.

Al suo posto entrò American Express (AXP.N).

Sulla possibile new entry post GM in quello che forse è ancora il più prestigioso benchmark del mondo - vecchio di 103 anni - gli osservatori non sono ancora concordi, tranne che per il fatto che si tratterà di un marchio mondiale.

“Penso che sarà un marchio grande, importante e riconoscibile” sintetizza Robert Pavlik, chief market strategist della Banyan Partners.

Ecco di seguito un elenco alfabetico delle candidate più probabili citate da analisti:

*AETNA INC (AET.N), 118,5 miliardi di dollari di capitalizzazione: sarebbe un ritorno di un assicuratrice dopo che AIG (AIG.N) in crisi è uscita dal Dow scorso settembre.

*APPLE INC (AAPL.O), 106,6 miliardi di capitalizzazione: nessuno può discutere il marchio, che oggi si accompagna a una forte capacità di reddito. Siamo a cavallo dei settori consumer-discretionary e tech, ma questi ultimi nel Dow sono ben rappresentati da IBM, Microsoft, Intel e Hewlett-Packard.

*CISCO SYSTEMS (CSCO.O), 105,4 miliardi di capitalizzazione: la regina dei server della rete è un simbolo dei tech e ha una bella serie di bilanci sempre in utile, mentre il suo portafoglio ordini è quasi una proxy dell‘andamento economico globale. Ma anche qui c’è un problama di sovraffollamento di titoli tecnologici nel benchmark.

*FORD MOTOR CO (F.N), 14,3 miliardi di capitalizzazione: il rimpiazzo più ovvio alla ex megarivale, al contrario della quale non ha fatto ricorso ai soldi pubblici, ricorda James Bianco, CEO di Bianco Research a Chicago. Ma c’è un ostacolo: il titolo non rispetta la regola non scritta per cui nel Dow non entrano azioni sotto i 10 dollari (oggi ce ne sono, ma dipende dalla crisi).

*GOLDMAN SACHS (GS.N), 65,1 miliardi di capitalizzazione: qui i dubbi sono sul potenziale di reddito delle banche in tempi così grami. Inoltre oggi GS è una holding, categoria che non manca nel benchmark data la presenza di big come Bank of America, JP Morgan Chase e Citigroup.

*GOOGLE INC (GOOG.O), 123,1 miliardi di capitalizzazione: l‘idea piace, ma c’è un “ma”, quello creato dalla quotazione - oltre 390 dollari, che quasi il quadruplo del prezzo dell‘azione più cara oggi del Dow, indice che è ponderato sui prezzi di borsa. Un altro contro: Google è troppo giovane.

*NIKE INC (NKE.N), 24 miliardi di capitalizzazione: è “un nome interessante e ben riconoscibile in tutto il mondo” dice lo strategist di Banyan Partners. Rispetterebbe l‘effetto outsiders che a volte è piaciuto ai compilatori - vedi Kraft - ma capitalizza piuttosto poco. Sarebbe la portabandiera del settore abbigliamento che non ha rappresentanti oggi.

*NUCOR (NUE.N), 12,4 miliardi di capitalizzazione, meno di Ford: la siderurgica ha chances di entrare solo se Dow facesse un rimpasto a spese, oltre che di GM, anche di Citigroup e Alcoa.

*THE TRAVELERS CO (TRV.N), 22,8 miliardi capitalizzazione: sarebbe un ritorno, dato che la società era già nel Dow prima di essere inglobata da Citigroup.

*WELLS FARGO (WFC.N), 113,9 miliardi di capitalizzazione: la banche che è emersa meglio dal meltdown bancario, superando di molto gli ex giganti borsistici Citigroup e Bank of America: ma vale anche qui il dubbio che nel Dow serva un‘altra banca.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below