2 marzo 2011 / 10:33 / 7 anni fa

PORTAFOGLI-Dexia punta su corporate anche emergenti,titoli value

* Sottopeso tattico sull‘azionario, soprattutto area euro

* Sovrappeso 1% su petrolio, gas, bond inflation-linked

* Alla larga da alimentari per inflazione materie prime

di Maria Pia Quaglia

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Un sottopeso tattico sulle borse, anche se l‘azionario darà soddisfazioni nel 2011, per puntare invece sul debito societario, anche dei paesi in via di sviluppo, in particolare aziende con partecipazioni pubbliche in Russia, Messico attive nella produzione di energia.

Questa, in estrema sintesi, la strategia di investimento di Dexia Asset Management, secondo quanto ha dichiarato a Reuters in un‘intervista Renato Guerriero, Head della branch italiana del gruppo franco-belga.

L‘alleggerimento sull‘azionario, dell‘8% rispetto al benchmark, “è il risultato di un processo di gestione molto dinamico che già da 2-3 settimane a questa parte indicava una situazione di ipercomprato”, spiega Guerriero.

Le borse europee sono quelle più in sottopeso (-6%) seguite da Londra (-2%) e Wall Street (-1%); viceversa, il debito delle grandi aziende del Vecchio Continente rappresenta un‘opportunità.

“Le grandi aziende europee hanno finanze in ordine, tanta liquidità, hanno ristrutturato e godono della crescita economica che è moderata ma c’è, anche l‘inflazione è moderata”, spiega Guerriero. “Ci aspettiamo miglioramenti del merito di credito e non vediamo tensioni”, aggiunge.

Completa la fotografia degli investimenti di Dexia, esperta di governativi dei paesi emergenti, un sovrappeso dell‘1% su materie prime - in particolare petrolio e gas - e sulle obbligazioni indicizzate all‘inflazione. Neutralità sull‘equity emergente, “perchè secondo noi hanno perso un po’ di smalto anche se c’è valore nel lungo periodo”, ha precisato Guerriero.

CAUTELA SU GOVERNATIVI, ANCHE EMERGENTI

Con il concretizzarsi delle aspettative di crescita, per Guerriero, il 2011 ha segnato un cambio di paradigma negli investimenti innescando una rotazione dai mercati emergenti, che l‘anno scorso hanno guadagnato il 16%, e dalle società a vocazione internazionale verso titoli “value”.

“Noi abbiamo rimodulato il portafoglio da un ‘bias’ per i titoli ‘growth’ a un ‘bias’ per i titoli value”, ha detto il manager, citando finanziari, energetici “su cui ci aspettiamo attività di M&A”, tecnologici, utilities.

Dexia si tiene alla larga da materiali e altri ciclici, beni capitali e aziende del settore alimentare, bevande, tabacchi.

“Abbiamo l‘impressione che, nonostante ci siano colossi come Danone (DANO.PA) e Nestlè NESN.VX, l‘inflazione delle materie prime possa avere impatto sulla capacità di fissare i prezzi da parte di queste multinazionali”, sottolinea.

Uno scenario che resterà valido, secondo il manager, per il primo semestre. “Ma per la seconda parte dell‘anno la leadership del mercato in termini settoriali si potrebbe invertire”, avverte. “Potremmo considerare un ritorno ai titoli growth”, conclude Guerriero.

Se la gestione è prevalentemente tattica per l‘azionario, l‘orientamento sul reddito fisso è più strategico, con un deciso sottopeso sui titoli di stato delle due sponde dell‘Atlantico.

“Ci aspettiamo tassi in salita sia in Europa che negli Stati Uniti, giustificati anche dalla ripresa della crescita”, ha detto Guerriero indicando per il Bund un obiettivo di rendimento del 3,7% a fine 2011 e del 4% per il benchmark Usa.

Recentemente, Dexia ha inoltre ridotto l‘esposizione ai governativi emergenti.

“Da inizio anno abbiamo adottato un posizionamento più prudente in particolare verso paesi con instabilità politica come Egitto e Tunisia, posizione che continuiamo a mantenere”, ha detto Guerriero.

Completano il portafoglio un 4% di strategie alternative decorrelate, inserite con fondi Ucits alternativi long/short, market neutral e merger arbitrage.

“Ma per il 2011 siamo positivi sulle borse”, ha detto il manager. “Ci aspettiamo un ulteriore aumento dei corsi a fine anno”.

Maria Pia Quaglia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below