24 giugno 2010 / 10:28 / tra 7 anni

PUNTO 1 - Unicredit, fondo di Abu Dhabi ha 4,99% del capitale

(unisce notizie, aggiunge Consob e contesto)

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Il fondo di Abu Dhabi, Aabar AABAR.AD ha comprato il 4,99% del capitale di UniCredit (CRDI.MI). Lo ha confermato, dopo indiscrezioni, l‘AD Mohamed Badawi al-Husseini.

Ai prezzi attuali il pacchetto vale circa 1,8 miliardi di euro.

Le relazioni tra Piazza Cordusio e Aabar erano iniziate due anni fa: nell‘ambito dell‘aumento di capitale della banca italiana dell‘autunno 2008, Aabar aveva sottoscritto cashes convertibili in azioni ordinarie per un valore nominale di 49,8 milioni di euro, pari all‘incirca all‘1,7% del totale nominale emesso a copertura dell‘aumento.

Con la quota del 4,99% il socio della penisola arabica diventa il secondo maggiore azionista della banca guidata da Alessandro Profumo dopo Mediobanca (MDBI.MI), che ha poco più del 5%, quota quasi interamente al servizio dei cashes.

Aabar è uno tra i principali fondi sovrani già fortemente presente in Europa, come dimostra la partecipazione del 9% detenuta in Daimler (DAIGn.DE), che fa del fondo di Abu Dhabi il primo azionista del gruppo automobilistico tedesco.

Il fondo sovrano è la sussidiaria quotata di International Petroleum Investment Company, società pubblica al 100%.

A dicembre 2008 i destini delle due società si erano incrociati in modo indiretto, quando UniCredit aveva ceduto al fondo degli Emirati la sua partecipazione di 3,3% in Atlantia al prezzo di 248 milioni, realizzando un profitto netto pari a 157 milioni.

Guardando alla nuova compagine degli azionisti, nel capitale UniCredit oggi c’è anche la banca centrale della Libia, che si attesta a un soffio sotto il 5%. Nel paese nordafricano la banca italiana sta trattando per l‘ottenimento di licenze bancarie in joint, ha detto a metà giugno il presidente Dieter Rampl.

Le fondazioni italiane azioniste di Piazza Cordusio hanno insieme oltre 10% del capitale.

L‘ingresso di Aabar è stato ufficializzato oggi anche dal rendiconto sulle partecipazioni di Consob, dove titolare della partecipazione risulta Aabar Luxemburg Sarl (4,991%) con data di acquisto al 16 giugno.

Dopo la notizia del nuovo socio il titolo UniCredit ha prima confermato una flessione intorno all‘1%, riuscendo poi a ridurre quasi del tutto il calo. Alle 13,45 italiane il titolo cede 0,05% a 1,910 euro, con range intraday tra 1,928 e 1,875. L‘indice FTSE Mib .FTMIB è più pesante e cede -1,18%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below